Nardò, Basket: Chi li ferma più?

Domenica 29 Novembre, data che tantissimi sportivi Neritini, amanti del pallone a spicchi, non dimenticheranno facilmente: l’Andrea Pasca Basket Nardò conquista l’undicesima successo consecutivo del Campionato. A cadere sotto il colpo dei ragazzi di Coach Di Pasquale, non una squadra qualunque, ma bensì la compagnie che fino a quel momento aveva tenuto testa al Nardò, ossia il Vieste. Palazzetto gremito all’inverosimile, entusiasmo alle stelle, tensione che si taglia a fette. Magnifica scenografia realizzata dai ragazzi del tifo neritino per i propri beniamini.
Palla a due. Si comincia. Fin dalle prime battute di gioco si capisce che per l’Andrea Pasca non sarà una passeggiata, data la mole degli avversari ed il loro gioco.
Primo quarto di studio. Nessuna delle due squadre riesce a scappar via. All’inizio del secondo quarto, però, il Vieste sale in cattedra, rifilando un più 8 al Nardò che sembrava essere in evidente difficoltà.
Sembrava, appunto. Infatti dopo l’intervallo lungo, il Toro torna in campo più agguerrito che mai, rimonta lo svantaggio e si porta addirittura sul più 10, lasciando di stucco gli avversari e mandando in estati il tifo neritino. Sugli scudi, in particolar modo, Ferilli, autore di due triple capolavoro in un momento decisivo del match, Goran Bjielic autore di un’ottima prova sotto canestro e Antonio Chirico un vero e proprio martello nel recuperare e finalizzare. Complessivamente prestazione superlativa di tutta la squadra.
andrea pasca nardò culturiachannel 3 andrea pasca nardò culturiachannel 2

Iniziano gli ultimi dieci minuti ed il Nardò è totalmente in controllo della gara, arrivando ad un vantaggio di 19 punti sul Vieste e praticamente annientandolo in maniera netta, meritata e decisa.
Finisce la partita, risultato finale 88-68 per i padroni di casa. È l’apoteosi. “La capolista se ne va”.. Eh sì, l’Andrea Pasca Basket scappa via, primato assoluto.
Ora, come e più di prima, sognare non costa nulla. Grazie ragazzi, continuate a farci sognare e volare sempre più in alto.

Adriano Tedesco
1 dicembre 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *