Nardò, Amministrative 2016: Libertà di pensiero e di espressione questa sconosciuta di Aladino Aloisi

Sono rimasto sorpreso ed allibito, questa mattina, dopo aver appreso la notizia della querela presentata ,da parte del Sindaco della nostra città , nei confronti di un gruppo di cittadini che hanno voluto esprimere il loro dissenso all’approvazione del protocollo d’intesa sottoscritto da questa amministrazione ed approvata in consiglio comunale. Mettere a conoscenza la cittadinanza dei nomi di coloro che si sono resi protagonisti di questa approvazione, parlando di atti pubblici, non credo che si possa configurare “ in abuso di credulità popolare “,come da querela, se non esistesse da parte di chi ha votato la delibera la volontà espressa di nascondere ai più le azioni commesse. Ogni persona , consigliere, sindaco o semplice cittadino che sia, dovrebbe avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità davanti agli atti sottoscritti e se questi fossero contrari al sentimento di molti affrontare con fermezza e con spiegazioni plausibili, suffragate , se possibile, da ragioni valide che possano ribadire e giustificare la scelta fatta. Quando si e’ certi e sicuri di avere ottenuto il meglio per la citta’ , il territorio e la popolazione perche’ vergognarsi delle proprie azioni ed agire penalmente contro chi le mette in luce? Un confronto aperto con cittadini ed opposizione non sarebbe stato più utile per chiarire i lati oscuri della vicenda in questione? Ancora una volta ad uscirne sconfitta da queste triste storia è la città di Nardo’ che continua ad essere, nel tempo, dileggiata, offesa e presa in giro da coloro che, da sempre, manipolano il suo destino.
Aladino Aloisi
Candidato Riprendiamoci Nardò
Alleanza Per Il Cambiamento
Con Pippi Mellone Sindaco
2 febbraio 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *