Nardò: affidata all’associazione Diritti a Sud la gestione della struttura di Masseria Boncuri. Mellone: “Per noi gli steccati ideologici non sono mai stati un problema, probabilmente lo sono stati per altri.”

Nardò, 5 novembre 2016
E’ stato ufficializzato, in una conferenza stampa tenutasi a Palazzo di Città, l’affidamento della ex masseria “Boncuri”a “Diritti a Sud”, associazione culturale nata ufficialmente il primo novembre 2014.  L’ex masseria Boncuri,  da tempo simbolo degli scioperi e delle lotte dei braccianti negli anni ’50, ospiterà 16 persone che fino a ieri hanno vissuto all’aperto in contrada Arene-Serrazze. 
“Non è stata una scelta solo del Sindaco-ha affermato Mellone-ma condivisa dalla maggioranza. Abbiamo allestito la masseria con 16 posti letto. Vi sono all’interno della struttura alcuni spazi per attività culturali e non solo.” L’affidamento della struttura è stato conferito per la durata  di 4 mesi e la settimana prossima sarà pubblicato un bando ufficiale. La scelta di “Diritti a Sud”, ha affermato Mellone, è dovuta all’avvicinarsi dei 4 mesi invernali più freddi ed alla necessità di dare un tetto agli immigrati. “Per noi gli steccati ideologici non sono mai stati un problema-ha concluso il Sindaco-probabilmente lo sono stati per altri.” 

in foto alcuni momenti della conferenza

P_20161105_122238 P_20161105_120836 P_20161105_121428 P_20161105_122226

Rosa Vaglio, Presidente Associazione “Diritti a Sud”: Finalmente è stata data una bella casa agli immigrati, grazie anche alla macchina della solidarietà di Nardò. I ragazzi saranno coinvolti nel mantenimento della struttura, abbiamo individuato dei turni con 4 operatori che si alterneranno coadiuvati dagli attivisti di “Diritti a Sud. Se prenderemo in gestione i terreni adiacenti la masseria, porteremo ancora più avanti il progetto “Sfrutta Zero”. Puntiamo da sempre all’integrazione in modo tale che non ci siano barriere poichè puntiamo ad una società multiculturale. 
Angelo Cleopazzo “Diritti a Sud”: E’ un grande giorno! Abbiamo instaurato un rapporto umano con i migranti. Il mio apprezzamento va soprattutto ai fratelli migranti che in questi anni, insieme a noi, hanno costruito questo percorso. Siamo solo all’inizio! Vogliamo che ci sia una osmosi che deriva da un incontro reciproco, perchè l’uguaglianza e la dignità dell’essere umano vanno praticate ogni giorno. Tutta l’Italia guarda a noi come esempio. L’ex Masseria è un posto della Città di Nardò. A noi interessa avviare un percorso che dia anche senso alla parola politica. Abbiamo un ruolo in questo momento ed abbiamo bisogno del coinvolgimento di tutti. Il nostro operato è stato riconosciuto come un fatto che va aldilà delle appartenenze politiche e forse questo merito ci è stato riconosciuto perchè siamo una garanzia del rispetto e dei diritti fondamentali degli esseri umani. 
In questi anni mi sono sentito solo anche quando c’era una amministrazione differente dall’attuale. Questa amministrazione sta dimostrando nei confronti dei lavoratori stranieri molta più cura, anche nel modo di porsi, cosa che io non ho visto nelle amministrazioni precedenti. Scuola, abitazione e lavoro sono i nostri punti di forza. 

Per saperne di più

https://dirittiasud.wordpress.com/

Culturiachannel.it

 

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *