MINACCIA L’EX CONVIVENTE IN TRENO CON UN COLTELLO: LA POLIZIA ARRESTA UN CITTADINO SLAVO

Nel pomeriggio di ieri personale della Polfer di Lecce, nel corso di un pianificato servizio di prevenzione nell’ambito della Stazione ferroviaria, ha proceduto all’arresto di A. E., nato in Montenegro nel 1976, perché ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori aggravati e porto ingiustificato di coltello.

Gli agenti, nella circostanza, sono stati avvicinati da una viaggiatrice ed informati dalla stessa che poco prima, nell’attraversare il sottopassaggio della Stazione, era stata minacciata con un coltello dal predetto uomo, ex convivente.

Gli operatori, avuta la descrizione dell’uomo, si sono immediatamente attivati nella ricerca, tanto da riuscire in breve tempo a rintracciare l’uomo ed a rinvenire altresì il coltello con cui precedentemente lo stesso aveva minacciato la giovane donna.

A seguito degli accertamenti è emerso che la giovane donna nel corso dei mesi aveva più volte subito minacce ed aggressioni finalizzate ad indurre la vittima di stalking a riprendere la relazione sentimentale.

Il cittadino slavo è stato sottoposto presso la propria abitazione alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

4 novembre 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *