Migranti. Il Prefetto di Lecce convoca una Conferenza Provinciale Permanente

Il sindaco di Nardò Marcello Risi, intervenendo alla Conferenza Provinciale Permanente convocata dal Prefetto di Lecce, ha proposto la tracciabilità delle dimore dei lavoratori migranti stagionali, obbligando a specifiche comunicazioni i datori di lavoro.
“È venuto il momento di dare il definitivo colpo di grazia al caporalato e alla precarietà in cui vivono i lavoratori migranti extracomunitari”, dichiara il sindaco. “I datori di lavoro devono fare la loro parte, comunicando al comune e alle istituzioni il domicilio anche temporaneo nel territorio delle persone che assumono. Non è tollerabile che le istituzioni ignorino dove alloggiano i lavoratori stranieri che le nostre aziende assumono. Ricordiamo – conclude Risi – che le zone d’ombra rappresentano il terreno in cui germina e prospera il caporalato”.
6 agosto 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *