“SE MI AMI, NON ABBANDONARMI”: AL VIA LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE DE LEZZANZARE CONTRO L’ABBANDONO DELLE BOTTIGLIE PER STRADA

Al via “Se mi ami, non abbandonarmi” contro l’abbandono delle bottiglie per strada. La campagna di educazione ambientale, ideata dall’associazione di promozione sociale “Lezzanzare” e realizzata con il contributo dell’azienda “Birra Peroni” e in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente e Amiu Puglia, è stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, dall’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, dal presidente di Amiu Gianfranco Grandaliano e da Alessandro Antonacci de Lezzanzare.

Si tratta di una vera e propria operazione di comunicazione a 360°, in grado di sfruttare diversi canali divulgativi, anche attraverso un programma fitto di eventi divertenti, e di raggiungere una vasta fascia di popolazione. L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini sulla necessità di tenere comportamenti civili nei luoghi e negli ambienti pubblici. Tra le iniziative in programma, saranno affisse all’ingresso di diverse cantine sociali 500 locandine che raffigurano delle bottiglie abbandonate e sarà pubblicato online e diffuso in rete uno spot-video, disponibile a questo link, realizzato dal regista Luciano Toriello.

“Oltre ad essere divertente – ha esordito Pietro Petruzzelli – il messaggio della campagna è molto eloquente. Non è solo un invito a differenziare il vetro ma soprattutto a non abbandonare le bottiglie per strada e, in particolare, a non gettarle in mare come spesso purtroppo accade. Abbiamo subito deciso di sostenere questa iniziativa perché è necessario lavorare per accrescere il senso civico dei cittadini e insistere nel dire che, laddove non vi sono le campane verdi per il vetro, bisogna conferire le bottiglie nei cestini portarifiuti”.    

“Siamo particolarmente contenti di supportare la campagna – ha dichiarato Gianfranco Grandaliano – che coincide con l’obiettivo dell’azienda, cioè quello di recuperare il vetro dai rifiuti indifferenziati. Dobbiamo raggiungere il 40% di raccolta differenziata entro fine giugno e iniziative come queste possono contribuire a centrare il risultato. Mi auguro che venga approvato al più presto il decreto di attuazione per la reintroduzione del vuoto a rendere che prevede la costituzione su base volontaria di una filiera per il riutilizzo del vetro”. 

“La nostra associazione – ha concluso Alessandro Antonacci – cerca di promuovere l’educazione civica attraverso una serie di strumenti di comunicazione. Questa campagna interessa la raccolta di tutti i rifiuti ma, data anche la concomitanza con la festa di San Nicola, abbiamo scelto un oggetto che colpisse l’immaginario dei baresi. Infatti, molti non sanno che i primi a lasciare per strada le bottiglie in vetro sono persone istruite e appartenenti a un ceto sociale medio-alto. Nei prossimi giorni chiederemo ad artisti e personaggi noti di contribuire alla campagna con un loro video per diffondere il messaggio”.

 

Fondamentale in tal senso il contributo della “Birra Peroni”, un prodotto molto amato dai baresi i quali, però, spesso non smaltiscono correttamente il vetro o abbandonano le bottiglie per strada.

“Il nostro impegno per l’ambiente – commenta il direttore Relazioni esterne Birra Peroni Federico Sannella, che non è intervenuto in conferenza stampa – si traduce in due principali ambiti di azione: riduzione degli sprechi e dei rifiuti e miglioramento dei processi per diminuire l’emissione di inquinanti in atmosfera. Infatti, lavoriamo per rendere il packaging dei nostri prodotti sempre meno impattante, sia nel ciclo di produzione sia per quanto riguarda lo smaltimento, usando tecniche e macchinari all’avanguardia e puntando su materie prime riciclate e riciclabili. Nei nostri stabilimenti puntiamo a ridurre gli sprechi energetici e all’utilizzo di risorse rinnovabili o alternative. Inoltre, portiamo avanti iniziative, proprio come questa, che generano nei nostri consumatori una maggiore sensibilità verso i temi ambientali”.

 

Di seguito il programma degli eventi previsti dalla campagna:

  • domenica 1 maggio: con la finalità di dare un «volto umano» a un oggetto inanimato, che troppo spesso viene abbandonato, saranno allestisti dei gazebo dove i baresi troveranno dei cartonati di birre scontornate e potranno partecipare alla creazione di un video virale.
  • sagra di San Nicola: durante la festa più sentita dai baresi, dei bottiglioni giganti gireranno tra la gente e inviteranno tutti coloro che hanno una Peroni vuota in mano a gettarla nell’apposito contenitore. Un’occasione per scattare anche simpatici selfie di gruppo. Verrà allestitaanche una mostra fotografica dell’artista Pino Maiorano dal titolo “Prima mi Ami Poi mi abbandoni”.
  • sabato 14 e domenica 15 maggio: conclusione della campagna con stand e contenitori per la raccolta vetro mascherati da bottiglia. Tutti i cittadini verranno invitati a gettare le bottiglie negli appositi contenitori e riceveranno in omaggio un gadget. In contemporanea un flash mob, dal titolo «la Pesca Miracolosa», mostrerà come alcune azioni negative prodotte dall’uomo nuocciono all’ambiente che ci circonda ma soprattutto al nostro Pianeta.
  • 28 aprile 2016
  • ufficio stampa comune di Bari

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *