MARTINA COSI’ FA MALE. DOMA IL PISA MA PERDE 2-1. IL SOGNO SCUDETTO SI FERMA SUL PIU’ BELLO

Una partita nata bene e finita nella maniera più storta possibile. Il Martina cade 2-1 contro il Pisa, giocando meglio rispetto agli avversari ma raccogliendo solo le lacrime che sono cadute al triplice fischio finale. Resta la bella stagione, esaltante e convincente di tutti i ragazzi e di tutto lo staff che merita, a prescindere, un applauso enorme per quanto dimostrato anche in questa fase finale di stagione.
Il Martina è più reattivo a inizio gara e mette pressione sui difensori pisani. Al 12′ tiro cross dalla destra di Verdicchio, sfera deviata in corner. Passano 2 minuti, avanzata di Iezzi che entra in area e serve a rimorchio Santoro che di esterno mette fuori. Ancora Martina al minuto 17: recupera palla Santoro sulla trequarti, supera 2 avversari ma calcia centrale in porta. Non si ferma la forza della squadra biancazzurra: al 27′ Canale recupera una palla vagante vicino alla linea dell’area di rigore, tiro di contro balzo alto sopra la traversa. Sempre il Martina fa la partita. minuto 32, Diana dietro per Verdicchio che a giro dal limite vede il suo tiro deviato e poi parato da Campani. Capovolgimento di fronte tiro in diagonale di Adami, neutralizza Minichini. Brivido sul finale di frazione: cross di Pietranera serie di batti e ribatti con Angelo De Fazio che spazza vicino alla linea di porta. Ripresa e al quarto giunge il vantaggio del Pisa. Azione personale sull’out di destra di Pesci e tiro ad incrociare a mezz’altezza che batte Minichini. Reazione immediata e al 19′ il gol del Martina. Su calcio d’angolo, Diana colpisce una palla vagante in sforbiciata e insacca, 1-1. Al 22′ azione prolungata di Iezzi, cross dalla sinistra per Diana, sponda per Oliva tiro fuori di poco. La beffa giunge al minuto 26: azione d’angolo primo colpo di testa respinto da Minichini poi Pesci sempre di testa insacca il 2-1. Nel recupero due occasioni per il pari. Al 42′ D’Aniello tocca troppo sotto il pallone che termina alto all’interno dell’area piccola. Passa un minuto e miracolo di Campani: tiro a giro di Verdicchio, sfera destinata nel sette alla destra dell’estremo toscano ma lo stesso riesce con un colpo di reni a deviare in corner.
Questo il pensiero di Piergiuseppe Sapio al termine del match e anche della stagione. “Uscire così fa davvero male, dispiace non aver concretizzato nel primo tempo la grande pressione che abbiamo esercitato. Siamo stati puniti da due episodi ma il calcio è così. Voglio, però, ringraziare tutti i ragazzi, il dispiacere è non poter lavorare più con loro perché per tanti ci saranno strade differenti, calcisticamente parlando. La sconfitta di oggi non cancella la splendida e storica annata disputata. A tutti, staff e squadra, dico semplicemente grazie per le emozioni regalatemi e adesso inizia per tutti un nuovo percorso che, speriamo, sia pieno di successi, come vissuti in questa stagione”.
TABELLINO
MARTINA FRANCA-PISA 1-2
MARCATORI: 4′ st Pesci, 19′ st Diana, 26′ st Pesci
MARTINA FRANCA: Minichini, Mazza, Iezzi, Oliva (34′ st D’Aniello), Cardamone, De Fazio A., Guida (7′ st De Iudicibus), Canale, Santoro (41′ st Zantonini), Verdicchio, Diana (34′ st G. De Fazio). A disp. Mazzella, Sprovieri, Buoncore, Carannante, Palmisano, Zantonini. All. Paradisi
PISA: Campani, Pietranera, Spinelli, Balduini, Salvi, Castellacci, Nencioni (11′ st Borgioli), Grandoni (22′ st Mussi), Pesci (32′ st Zoppi), Adami, Bertoni. A disp. Bruno, Gemignani, Gheraldoni, Betti, Giani, Materazzi. All. Guerri
ARBITRO: Donda di Cormons (ass.ti Faccioni di Legnano e Repetto di Bolzano)
AMMONITI: A. De Fazio
ANGOLI: 6-4
RECUPERO: 0′ pt, 4′ st
Francesco FRIULI (Resp. Comunicazione Settore Giovanile AS Martina 1947)
18 giugno 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus