Marina di S. Isidoro occorrono interventi urgenti sulla viabilità

L’associazione Riprendiamoci Nardò ha ripreso la sua attività sul territorio dopo la campagna elettorale che l’ha vista protagonista assoluta. Nei giorni scorsi alcuni membri hanno visitato la marina di S.Isidoro per capire  meglio le tante problematiche che la attanagliano durante il periodo estivo. Tra le priorità evidenziate dai turisti , residenti ed imprenditori locali ,la principale ,che è sorta in maniera prevalente, è quella di trovare una soluzione per i numerosi ingorghi che si creano durante gli orari di maggior afflusso turistico. Una situazione  divenuta oramai insostenibile che rende invivibile questa zona e diffonde insicurezza tra i frequentatori abituali  che corrono di continuo il rischio di essere travolti ed anche tra coloro che semplicemente la attraversano per i parcheggi selvaggi , gli incroci affollati e l’impossibilità una volta intrapresa la strada che porta al centro di tornare indietro. Nel tempo si sono verificati particolari disagi che hanno coinvolto , mezzi di soccorso e forze dell’ordine intervenute.
Istanza al sindaco
Riprendiamoci Nardò si è resa disponibile a farsi carico  di questa protesta attraverso un”istanza presentata ieri, 30 giugno, negli uffici comunali di competenza evidenziando così sollecitamente questo coro dei residenti portandolo oltremodo a conoscenza del Sindaco Pippi Mellone   che, in questi primi giorni di mandato, si è dimostrato particolarmente attento ai disagi delle periferie e delle minoranze senza voce che spesso rimangono inascoltate. Certi di un suo rapido intervento auspichiamo che si prenda in seria considerazione la possibilità di deviare l’enorme traffico con la realizzazione di sensi unici che obblighino la direzione di marcia agli automobilisti e decongestionino le arterie principali che la attraversano. S. Isidoro è il fiore all’occhiello delle nostre marine per la sabbia dorata , le acque sicure per i bagnanti e per i più piccoli che spesso viene presa d’assalto durante i periodi estivi ma, a tale interesse dimostrato dalle persone comuni, sinora , non è stata prestata altrettanta attenzione dalle amministrazioni che l’hanno diretta. Il cambiamento arriva anche da questi piccoli interventi mai presi in considerazione prima d’ora.
1 luglio 2016
Aladino Aloisi

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus