LECCE: UNA BACHECA ON LINE PER LO SCAMBIO DI ALLOGGI COMUNALI

L’iniziativa consentirà di mettere in contatto gli assegnatari di alloggi Erp e in regola con il contratto e con i pagamenti di pubblicare un annuncio di scambio alloggio.
La bacheca on line – realizzata dall’Ufficio Casa con la collaborazione della redazione del portale web curata da Antonio Maruccio per Commedia srl partner tecnologico di Telecom Italia – è già stata attivata sul sito del Comune di Lecce www.comune.lecce.it.
Per accedere al form di richiesta online “scambio alloggi” e alla “bacheca scambio alloggi popolari” è possibile far riferimento a questi due link:
– bacheca scambio alloggi: http://www.comune.lecce.it/settori/traffico-viabilita-e-segnaletica/cosafacciamo/bacheca-scambio-alloggi-popolari:
– richiesta scambio alloggi: http://www.comune.lecce.it/settori/traffico-viabilita-e-segnaletica/cosafacciamo/richiesta-scambio-alloggi-popolari.
Entrambe le pagine saranno pubblicate sotto la sezione “Servizi erogati” del settore Traffico. Le email delle richieste di pubblicazione di annuncio dovranno essere spedite all’indirizzo email: ufficio.casa@comune.lecce.it.
Il flusso del servizio dovrebbe essere il seguente:
• l’utente invia una richiesta di scambio alloggio;
• la richiesta arriva via email agli indirizzi di posta dell’Ufficio Casa;
• l’ufficio casa vaglia i dati e richiede alla redazione del portale la pubblicazione di un annuncio nella pagina “Bacheca scambio alloggi popolari”;
• gli utenti interessati agli annunci pubblicati contattano direttamente l’Ufficio Casa;
• l’incontro tra domanda e offerta verrà gestito direttamente dall’Ufficio Casa.
“La bacheca on line – ha spiegato l’assessore all’Edilizia residenziale pubblica (Erp), Attilio Monosi – è lo strumento più semplice e più elastico per l’assegnazione di alloggi a chi è in regola. Nella domanda, che potrà essere fatta via on line attraverso il sito del Comune o direttamente all’Ufficio Casa, saranno inserite una serie di informazioni, a cominciare dalla caratteristiche tipologiche dell’immobile che si intende scambiare. Sia chiaro, si tratta di una richiesta spontanea di scambio. Successivamente potremmo effettuare delle verificare d’ufficio per intervenire per il riadeguamento degli standard abitativi, valutando – ad esempio – la superficie dell’immobile occupato rispetto alle reali esigenze del nucleo familiare”.
“Il nostro obiettivo prioritario – ha sottolineato il dirigente Erp del Comune di Lecce, Giovanni Puce – è quello di venire incontro alle famiglie, soprattutto quelle formate da coppie di anziani e al cui interno vi sia uno o più componenti con disabilità”.
5 marzo  2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *