Italia Unica Nardò: costituire una Fondazione per lo Sport per educare e formare i giovani

Nardò, 27 novembre 2015
Lo sport come vitalità e gioia di vivere, ma anche come formazione ed educazione. Ecco quanto emerso dall’incontro di ieri, 26 novembre, voluto da Italia Unica Nardò presso il Chiostro dei Carmelitani. Presenti i massimi rappresentanti delle associazioni sportive che, alla presenza del Sindaco Avv.Marcello Risi, hanno portato alla luce le diverse problematiche che attanagliano il mondo dello sport neretino. Ad introdurre i lavori l’Avv. Giuseppe Ienuso (Presidente della Consulta dello sport), che ha evidenziato come da 30 anni non si costituiscano impianti sportivi, nonostante Nardò abbia fame di sport. “Bacchettata” l’amministrazione comunale rea, a dire di Maurizio Fanuli (Presidente A.C.D.Nardò), di non avere concretizzato quanto promesso, a partire dall’ affidamento della gestione dello stadio “Giovanni Paolo II” all’ A.C.D.Nardò. Sotto accusa la politica quindi, ma anche la malagestione dei privati che hanno vergognosamente amministrato le strutture sportive portandole progressivamente al tracollo. E’ da queste considerazioni che nasce la proposta di Italia Unica Nardò, quella cioè  di costituire una  Fondazione per lo Sport per formare i giovani e favorire l’integrazione e la solidarietà dei più deboli: è infatti possibile divenire “soci” della stessa conferendo contributi in danaro o prestazioni di lavoro volontario o beni materiali o immateriali, nelle forme determinate dal Consiglio di gestione. Attraverso la costituzione di una Fondazione, priva di scopi di lucro, verrebbero coinvolti non solo il Coni e le società sportive, ma anche gli Assessorati comunali allo sport, alla Cultura, all’Educazione, alle Politiche Sociali, Lavoro e Salute. E’ necessario insomma “fare rete”, concepire lo sport come fenomeno culturale.
in foto un momento dell’incontro voluto da Italia Unica Nardò

italia unica sport culturiachannel

“Sport e Comunità” è la sfida che Italia Unica Nardò lancia alla Città, vale a dire il raggiungimento di nuovi traguardi attraverso un progetto aperto in cui tutti i partecipanti possano competere per arricchire il progetto di competenze. Ma quali obiettivi si prefigge la Fondazione? Innanzitutto quello di DIFFONDERE un’idea forte dello sport, dei suoi diritti e delle sue potenzialità. PROMUOVERE manifestazioni ed eventi al fine di esprimere un coinvolgimento giovanile e rappresentare momenti di fratellanza e solidarietà. ATTIVARE ricerche ed approfondimenti sulle tipologie dei giovani praticanti, analizzando il tema degli abusi, dell’inclusione sociale e dell’alimentazione, promuovendo indagini sul fabbisogno di impiantistica, favorendo anche confronti con altre realtà nazionali ed internazionali. SOSTENERE momenti formativi per gli operatori del mondo sportivo. SENSIBILIZZARE sulle collaborazioni da attivare con il mondo della disabilità, sulla solidarietà e sul ruolo che lo sport recita in favore di una migliore integrazione. FAVORIRE la comunicazione con le società sportive. VALORIZZARE il lavoro svolto dalle associazioni sportive impegnate nel progetto.
La Fondazione per lo Sport appare quindi una vera rivoluzione sportiva e sociale, da attuare in un territorio devastato da incompetenze e menefreghismo, un contributo essenziale per la Città di Nardò e i suoi cittadini.
Redazione CulturiaChannel.it

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus