Il Questore Maiorano ha assicurato un incremento degli agenti di Polizia sul territorio comunale

Si  è rivelato proficuo e foriero di una più salda e corposa collaborazione tra Amministrazione comunale e Forze dell’Ordine l’incontro che questa mattina si è svolto a Palazzo di  Città tra il sindaco Marcello Risi e il nuovo Questore di  Lecce, Antonio Maiorano.

 Il summit con il nuovo Questore avviene ad appena 48 ore dalla  nuova rapina  messa a punto a Nardò, la quarta nel giro di  sole due settimane. La preoccupazione per l’inasprirsi delle attività criminose sul territorio ha reso così urgente un confronto tra Amministrazione  ed il nuovo capo della Polizia provinciale  che puntasse a garantire maggior controllo sulla città e sul comprensorio neretino.

 Al vertice, che si svolto  questa mattina dalle ore 11 alle 12, presso la Sala giunta  di palazzo Personè era presente anche il dirigente del Commissariato di Polizia di Stato, dottor. Nicolì. Tra gi amministratori comunali, oltre al Sindaco Marcello Risi, vi erano il Vicesindaco Carlo Falangone, il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Tiene, l’assessore alla Polizia Municipale e al commercio Giancarlo Marinaci, i consiglieri comunali Salvatore Antonazzo e Maria Antonietta Coppola ed il Dirigete del settore Polizia Municipale Comandante Cosimo Tarantino.

Dopo aver esposto le vicende che in questi giorni hanno destato allarme e tensione in città e tra  gli stessi rappresentanti dell’amministrazione comunale preoccupati  impegnati a garantire tutela e sicurezza della propria comunità, il primo cittadino ha subito esposto la necessità di dotare  il vasto territorio comunale di un maggio controllo da parte delle forze dell’ordine incitando le stesse a tener alta la guardia al fine di prevenire fenomeni di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata  di stampo mafioso sulla scia delle recenti  vicende che vedono coinvolta nel Salento la sacra corona unita

“  Ancora una volta e ancor di più oggi “ ha esordito il Sindaco Risi  indirizzando al Questore  e al Dirigente Nicolì   apprezzamento per lì’opera svolta dalla Polizia sul territorio  “   sono necessarie la massima vigilanza e la massima allerta. Da parte nostra la massima collaborazione nei confronti dell’operato delle forze di polizia che tanto hanno dato a questo territorio in termini di impegno e  lavoro di intelligence.”

Il nuovo questore ha voluto spendere da parte sua parole di ringraziamento e di  stima nei confronti dell’Amministrazione comunale anche per la sensibilità dimostrata in queste ore che vedono particolarmente impegnati gli agenti della polizia in un lavoro che comunque deve puntare  sulla prevenzione.

 E sulla prevenzione come arma per combattere la microcriminalità ed impedire che venga assorbita da organizzazioni  malavitose ben  più “ raffinate” e ramificate nel contesto della delinquenza di stampo mafioso  il Questore  si è a lungo soffermato spiegando come  questa e non la repressione pura e semplice, sia l’arma vincente contro le dinamiche che conducono agli episodi come quelli cui Nardò ha assistito negli ultimi 15 giorni.

 Da parte sua il Questore  Maiorano ha comunque assicurato un incremento degli agenti di Polizia sul territorio comunale.

Il confronto con gli amministratori, che il Questore ha dichiarato di avere molto apprezzato, si è concluso alle ore 12.

Da Palazzo di Città il Capo della Polizia provinciale ha raggiunto la sede del  Vescovato per incontrare sua Eccellenza il Vescovo di Nardò, Monsignor Filograna.

vertice palazzo di città Nardò (Le)

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *