“IL PASSATO PER IL FUTURO. DIALOGHI SULLE NUOVE FRONTIERE DELL’ARCHEOLOGIA” TERZO APPUNTAMENTO L’8 MARZO AL MUSA – MUSEO STORICO-ARCHEOLOGICO

Terzo appuntamento del ciclo “Il Passato per il Futuro”, incontri su “le nuove frontiere dell’Archeologia” con i docenti dell’Università del Salento presso il MUSA – Museo Storico-Archeologico (via di Valesio, Lecce): martedì 8 marzo 2016 alle ore 17 saranno presentate due esperienze virtuose di ricerca archeologica e valorizzazione del paesaggio storico condotte dall’Ateneo salentino. La prima ha portato, dopo gli scavi, alla realizzazione del Museo Diffuso di Castello di Alceste a San Vito dei Normanni (Brindisi); la seconda ha rivelato, presso Pietravairano nell’alto Casertano, un monumentale santuario che si appresta a essere aperto al pubblico. Queste esperienze saranno illustrate dagli interventi di Grazia Semeraro su “Il Museo Diffuso di Castello di Alceste (San Vito dei Normanni), tra ricerca e comunicazione” e di Gianluca Tagliamonte su “Sulla cima del monte: il santuario del Monte San Nicola a Pietravairano (Caserta)”.

L’iniziativa punta a divulgare le più recenti ricerche in storia antica e archeologia condotte dall’Ateneo salentino, caratterizzate da una forte interazione fra saperi e competenze di ambito umanistico e tecnico-scientifico. Le conferenze, aperte al pubblico e agli studenti della Scuola secondaria di secondo grado, sono a ingresso libero fino a esaurimento posti; è quindi consigliata la prenotazione al numero 0832 294253 o scrivendo a infomusa@unisalento.it.

dialoghiMUSA2016_8marzo

I temi delle relazioni

Grazia Semeraro, “Il Museo Diffuso di Castello di Alceste (San Vito dei Normanni), tra ricerca e comunicazione”

Dalla ricerca archeologica nasce un’esperienza di valorizzazione del paesaggio storico salentino: un Museo Diffuso, o ‘open air museum’, che sperimenta formule innovative di protezione del patrimonio culturale e ambientale e di coinvolgimento delle comunità locali. La visita del Museo Diffuso del Castello di Alceste consente di risalire indietro nel tempo fino al momento di formazione della civiltà messapica nell’età del Ferro (IX-VIII sec. a.C.). Il Museo racconta le vicende di una comunità messapica, permettendo di cogliere le trasformazioni nel modo di abitare, grazie alle ricostruzioni in scala 1:1 dei principali tipi di abitazione utilizzati dagli antichi abitanti del Salento.

Gianluca Tagliamonte, “Sulla cima del monte: il santuario del Monte San Nicola a Pietravairano (Caserta)”

Nell’arco di un decennio (2005-2015), l’Università del Salento è stata impegnata nell’esplorazione archeologica del monumentale e scenografico impianto santuariale del Monte San Nicola a Pietravairano, nell’alto Casertano. Ubicato sulla cima di un’altura, a dominio e controllo della sottostante pianura, il santuario del Monte San Nicola è incentrato su un complesso costituito da un tempio a tre celle e da un teatro, posti in asse, databili tra la fine del II e gli inizi del I sec. a.C. L’ormai prossima conclusione dei lavori di scavo e restauro renderà fruibile al pubblico un’area nella quale i resti archeologici sono inseriti in uno scenario naturale e paesaggistico di grande bellezza e suggestione.

Lecce, 4 marzo 2016

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *