IL CALDO SPINGE AL TOP I CONSUMI ELETTRICI

Il caldo di queste ultime settimane ha spinto ai massimi livelli la domanda di energia elettrica che a luglio è stata pari a 32 miliardi di kWh (+13,4% rispetto allo stesso periodo del 2014). Lo rileva Terna, precisando che il dato è in assoluto il più rilevante di sempre per il sistema elettrico italiano, sia in termini assoluti che di incremento percentuale. Di più: il caldo afoso nel mese ha raggiunto il picco alle ore 16 di martedì 21 luglio.

I consumi energetici sono stati distribuiti per il 45,7% al Nord, per il 30,3% al Centro e per il 24% al Sud. A livello territoriale la variazione della domanda di energia elettrica del mese di luglio è stata +13,1% al Nord, +14,1% al Centro e +13,4% al Sud. Nonostante il picco registrato lo scorso mese, però, la crescita dei consumi nei primi sette mesi dell’anno è stata pari a all’1,6%.

Per l’87%, la domanda di energia elettrica a luglio è stata soddisfatta con produzione nazionale e per la quota restante (13%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (28 miliardi di kWh) è in crescita dell’11,4% rispetto al luglio scorso.

7 agosto 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *