FURTI IN SPIAGGIA:POLIZIOTTO LIBERO DAL SERVIZIO COGLIE LADRO IN FLAGRANZA.

Nella tarda mattinata di ieri un agente della Polizia di Stato della Questura di Lecce, libero dal servizio, notava un giovane aggirarsi con fare sospetto tra gli ombrelloni su una spiaggia di San Cataldo, dove si trovava insieme alla propria famiglia.
Ad insospettire il poliziotto l’andirivieni del ragazzo tra gli ombrelloni dove si trovavano incustoditi zaini e borse e lo strano atteggiamento posto in essere, certamente per non destare sospetti, di salutare a caso qualcuno fingendo di parlare al telefono, così confondendo con altri bagnanti, essendo tra l’altro a torso nudo.
Al fine di verificare le intenzioni del soggetto, il poliziotto ne ha osservato i movimenti, e presto i sospetti si sono trasformati in conferme in quanto il ragazzo è stato visto “ispezionare” portafogli e borse. Il poliziotto a quel punto ha deciso di far convergere sul posto dei colleghi in servizio, senza perdere di vista il ragazzo, che nel frattempo si dirigeva verso altro lido.
Dopo aver rovistato presso altri ombrelloni il ragazzo si appropriava di uno zaino e con passo svelto lasciava la spiaggia dirigendosi verso la strada. Si decideva pertanto di intervenire insieme agli altri agenti nel frattempo giunti sul posto.
Solo il caso ha voluto che il bottino fosse esiguo. Nel portafogli custodito all’interno dello zaino si trovavano solo 10 euro, come confermato dal proprietario al quale la banconota, trovata nei pantaloni del giovane, è stata riconsegnata.
F.A. le iniziali del 28enne leccese, residente a Cavallino deferito alla locale Procura della Repubblica.
19 agosto 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *