Festival Déco. Percorsi d’Arte in dimore storiche.Nardò Galatone Sannicola Alezio

Le scenografiche dimore delle Cenate di Nardò, le ville eclettiche e i palazzi di Galatone, fascino e mistero nelle ville di Sannicola e Alezio.  È questo l’itinerario proposto dal Festival Déco, la rassegna estiva che da dieci anni consente ad appassionati e cultori di conoscere ville e giardini che si concentrano sul versante jonico del Salento.  La Cooperativa Fluxus e il Centro Culturale Palazzo Leuzzi, grazie alla disponibilità dei proprietari delle dimore,  si prefiggono di far apprezzare  un patrimonio architettonico originale, edificato a partire dal ‘700, verso la fine dell’800 e fino ai primi del ‘900, quando la tendenza al “vivere in villa” si riaffermò con grande vigore. Che siano inserite in parchi mediterranei o “giardini di delizia”, le belle dimore sono l’espressione dell’estro dei progettisti dell’epoca, dell’abilità delle maestranze nel plasmare la pietra e di contesti sociali ed economici in cui ricche committenze davano sfoggio del proprio status senza snaturare o in alcuni casi contribuendo ad abbellire il paesaggio circostante. 
Lunedì  5, organizzato con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, appuntamento a Galatone alla volta di ville eclettiche e palazzi ottocenteschi.  Dalla chiesa dei Cappuccini (raduno h. 17:15), sospinti da una lieve brezza che contraddistingue questi luoghi lievemente in altura, ci si sposta a piedi lungo la via che conduce a Gallipoli dove si susseguono le belle ville edificate fra la fine dell’’800 e i primi del ‘900. Dall’inconfondibile tetto in stile alpino, quasi un “esotico” chalet, Villa Dagmar è circondata da un piccolo giardino con due maestosi carrubi, censiti e vincolati dall’Ispettorato forestale.  Un trionfo di decori in pietra leccese plasmata dalle abili mani dello scalpellino Nicola Stapane, detto Billino, impreziosisce le Ville Malerba e Cataldo, oggi Nisi, riportata di recente al suo antico splendore e contraddistinta da una zoccolatura di sassi di mare provenienti dalla vicina S. Maria al Bagno.  Si prosegue con la visita della Villa Larini, oggi Spirito e della Villa Fusaro. Spostandosi nel centro storico, si schiudono le porte del Palazzo Arbia – De Paolo e di Palazzo Leuzzi, oggi anche accogliente B&B con il bel giardino chiuso ed eleganti sale affrescate.  La visita termina in questo contesto ospitale e raffinato con una degustazione.
Martedì 6 ci si sposta nell’entroterra di Gallipoli con una tappa fra le ville e i giardini di Sannicola.
Informazioni e prenotazioni ai numeri 0833572657 – 3804739285.  
www.salentofestivaldeco.it

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus