Festeggiamenti in onore di San Gregorio Armeno

Il 20 febbraio del 1743 un terremoto, che oggi si direbbe aver raggiunto il nono grado della Scala Mercalli, si verificò a Nardò (Le). Si contavano più di cento morti quando San Gregorio decise di porre fine alla tragedia.

Dall’alto del sedile si volse a occidente ed ordinò alla scossa di placarsi.

Per questo motivo i Neretini festeggiano il loro patrono nel giorno del prodigio. Il comitato festa capeggiato da Cosimo Caputo ha organizzato per mercoledì 19 febbraio il convegno “Armenia e terra d’Arneo. Ipotesi di cooperazione internazionale “ che si svolgerà alle ore 10.30 nel Chiostro dei Carmelitani. Alle 17.00 il Vescovo Fernando Filograna celebrerà la Santa Messa nella Cattedrale. Alle 18.00 la processione si incamminerà al seguito del Santo,effigiato in un busto d’argento e sorretto da quattro fedeli. Dopo una breve sosta dinnanzi al monastero di Santa Chiara, il corteo si dirigerà verso l’Osanna per la benedizione della città. Giovedì 20 alle ore 10.30 presso la Sala Roma in Piazza PioXI si svolgerà il convegno “La Cattedrale di Nardò”. Le Chiese del centro Storico resteranno aperte dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20. A seguire, con inizio dalle ore 20.00, si esibiranno sul palco i Bènerika e Francesco Baccini.

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *