Eccellenza Pugliese : Leverano – A.Vieste 3-2

Di Sandro Siena
Non regala frutti la trasferta viestana a Leverano dove i padroni di casa hanno avuto la meglio sull’Atletico col risultato di 3-2. Gara giocata con gran ritmo ma scarsa spettacolarità sul campo in terra battuta che ha agevolato i locali ai danni degli ospiti, spesso in difficoltà a trovare l’equilibrio per restare in piedi.
Nella prima mezz’ora accadeva ben poco tranne un tiro di Giannuzzi al quinto (a conclusione di una sgroppata sulla destra di Paolo Augelli) calciato dal limite senza equilibrio e forza desiderati. Pochi minuti più tardi uno schema su calcio di punizione liberava in area Rocco Augelli che impegnava il portiere locale Termite in due tempi.
Il gol del vantaggio salentino giungeva al primo vero affondo, quattro minuto dopo la mezz’ora: Di Silvestro dalla bandierina, invece di crossare, serviva l’accorrente Tundo che da posizione defilata calciava di collo esterno sinistro mandando il pallone nell’angolino basso dove Innangi non ci poteva arrivare. Il giovane portiere viestano, eroe di coppa con i tre rigori parati, non aveva colpe nemmeno 5 minuti più tardi quando Di Silvestro su punizione scavalcava la barriera e insaccava sotto l’incrocio più vicino.
Prima dell’intervallo i viestani accorciavano le distanze con Colella che dal limite riusciva a togliere la ragnatela alla destra dell’estremo difensore locale.
La ripresa si apriva col terzo gol dei padroni di casa che sfruttavano l’unico momento di distrazione degli ospiti: Fanigliulo tagliava indisturbato il campo palla al piede da sinistra a destra crossando dal fondo per Gennari che di testa schiacciava in rete.
Di nuovo sotto di due gol, i viestani non si davano per sconfitti e al 14mo dimezzavano lo scarto con capitan Rocco Augelli bravo a trafiggere Termite in uscita a coronamento di una bella azione tutta di prima e nello stretto che ha visto coinvolti anche Colella, Giannuzzi e Triggiani.
Era quello il momento di massima pressione degli ospiti, rinvigoriti dagli innesti di Stoppiello e Amadou Sanè per Silvestri e Gallo. A complicare la rincorsa verso il pari giungeva attorno alla mezz’ora l’espulsione di Paolo Augelli per somma di cartellini gialli.
Prima del triplice fischio, Di Silvestro su punizione dal limite lambiva il palo mentre sull’altro fronte Sanè serviva rasoterra Rocco Augelli che si vedeva strappare il pallone dai piedi da Termite in una uscita salva-risultato.
Il Leverano conquista il secondo successo stagionale, entrambi tra le mura amiche capitalizzando al massimo l’abitudine a giocare sul campo in terra battuta (solo la capolista Gravina è riuscita a strappare i tre punti). Sul fronte garganico, mister Franco Cinque cercherà di tornare al successo nell’impegno casalingo col Novoli di domenica prossima. Con ben 12 squadre racchiuse in appena 3 punti (da 5 a 8) a formare la spina dorsale della classifica, una vittoria o una sconfitta possono proiettare ogni squadra in paradiso o all’inferno.
5 ottobre 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *