DENUNCIATO BRINDISINO PER TENTATO FURTO AGGRAVATO, INVASIONE DI TERRENI E PORTO ABUSIVO DI ARNESI ATTI ALLO SCASSO

Il Personale delle Volanti, nella decorsa nottata, ha denunciato in stato di libertà un ventiseienne brindisino trovato presso lo scalo ferroviario RFI di Surbo in atteggiamenti sospetti.
Su segnalazione di un macchinista intento a fare manovra nello scalo ferroviario, gli agenti venivano informati della presenza di un giovane, con il volto travisato, mentre si muoveva con fare sospetto all’interno del deposito di rame.
Una volta giunti sul posto gli equipaggi operativi si dividevano le vaste zone di controllo, al fine di eseguire un accurato controllo in merito alla segnalazione giunta. Dopo vari minuti di presenza in zona, percorrendo una strada laterale di campagna che passa sotto il cavalcavia della tangenziale Ovest, proprio a ridosso dell’area perimetrale del deposito rame della RFI, veniva rintracciata un’autovettura tipo FIAT Punto di colore bianco, con alla guida il denunciato.
Quest’ultimo si presentava agli agenti in evidente stato di agitazione, e senza saper giustificare la propria presenza in loco.
Tenuto conto di tutte le circostanza di fatto e dell’atteggiamento sospettoso del giovane, e considerato altresì che a carico del giovane risultavano specifici precedenti per furto di rame, gli agenti effettuavano immediatamente una perquisizione sia sulla persona che sul mezzo, rinvenendo all’interno del veicolo, nello specifico sul tappetino lato passeggero ad immediata disponibilità del soggetto, una borsa di similpelle di colore marrone con all’interno diversi arnesi atti allo scasso.
Per tale motivo il giovane veniva denunciato in stato di libertà per tentato furto aggravato di rame, invasione di terreni e porto abusivo di arnesi atto allo scasso.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *