“Croce e fisarmonica. Se passi da casa mia:fermati”

Se passi da casa mia: fermati”, la storia di Don Tonino Bello che ha esercitato il suo mandato associando a una fede profonda, una laicità che a molti, ancora oggi, sembrerebbe paradossale per un prete: tenendo insieme croce e fisarmonica. Questo lavoro tenta di esercitare una fede laica nell’uomo.
Banalizzando, si usa contrapporre alla felicità il dolore, ma se un uomo, morso violentemente da un cancro, decide, nel dicembre del ’92, di partire per Sarajevo per invocare il primato della pace, proprio sulla soglia tragica di una guerra, sta soffrendo o gioisce?
Antonio Bello è stato vescovo e presidente nazionale di Pax Christi. Nella sua casa natale, fra molti ricordi, c’è il disegno di una bambina che lo ritrae, in piedi, su di una fragile e variopinta barchetta a vela, braccia larghe e mani che tengono rispettivamente una croce ed una fisarmonica.
Don Tonino Bello ha esercitato il suo mandato coniugando uno straordinario rigore evangelico, con un anticonformismo capace di spiazzare i più arditi rivoluzionari.
È difficile trovare qualcuno dalle nostre parti, con più di trent’anni, che non abbia da raccontare una testimonianza del proprio rapporto con questo pastore salentino.
Talvolta si attribuisce al mito un senso d’irrealtà mentre nella tradizione classica il mito rappresenta un punto elevato di sintesi. Ecco, lo spettacolo è il racconto di un mito.
Lo spettacolo, vincitore della 3ª edizione di “Teatri del Sacro” vede in scena Enrico Messina e Mirko Lodedo; regia di Carlo Bruni – musiche originali di Mirko Lodedo.

La rassegna rientra nelle attività di Teatri Abitati, le residenze teatrali della Regione Puglia che operano con grande successo da sei anni, e che, con il progetto “Azione di sistema”, hanno avviato un percorso di accompagnamento alla visione della drammaturgia contemporanea per i giovani che nei giorni scorsi hanno abitato con tutta la loro energia il teatro imparando a conoscere gli spettacoli che potranno visionare in questi due mesi.

Al termine degli spettacoli sono previste delle sfiziose degustazioni in cui le compagnie di artisti incontreranno il pubblico grazie all’amichevole sostegno del Caffè Barocco e delle cantine Schola Sarmenti e Bonsegna

Biglietto ingresso: euro 10,00 intero
euro 8,00 ridotto
Abbonamento: euro 40,00 intero
euro 32,00 ridotto

riduzioni per giovani sino ai 18 anni e per gruppi di almeno 10 persone.
Info e prenotazioni: tel.: 0833.571871 – 348.6722242 – 0833.836240

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *