“COSTA” fatica sentire Renzi sulla CONCORDIA di Lucia Accoto

Il delirio corre a pelo d’acqua. Ad inabissarsi non ci pensa proprio il premier Matteo Renzi tanto che gonfiandosi d’orgoglio ringrazia tutti per l’impresa mai vista che ha portato, anzi traghettato, la Costa Concordia nel porto di Genova. La falla di Renzi è imbarazzante. “L’errore – dice – è stato dell’Italia, ma quello che è stato fatto ora con il recupero del relitto non è mai stato fatto prima. Questa roba siamo riusciti a farla solo noi italiani con ingegneri straordinari”. Il presidente del Consiglio dei Ministri si “inchina” così a quell’impresa provocata non dall’Italia, ma da un italiano. Da un comandante, Francesco Schettino, che sulla coscienza ha 32 morti e 110 feriti in quella sera del 13 gennaio 2012 a l’isola del Giglio. Un peso per lui paragonabile ad una bolla di sapone. Renzi si inchina ad un’opera mai stata fatta prima. Ti credo, Renzi, mai nessuno ha provocato un disastro del genere. Solo il signor Schettino che ha fatto schiantare una nave con la sua mirabile impresa. Nel nostro Paese esiste la creanza di dire tutto e subito come l’obbligo di nascondere di più e sempre meglio. Esiste anche l’abitudine di dimenticare in fretta. Peggio, di ammorbidire la lugubre realtà con una raffica di slogan, di leggende metropolitane messe in circolo per demolire la mattanza scaturita da parole che invece di un sentito cordoglio appaiono come un grottesco registro per restare a galla. Ed ora il premier – che chiama quella tragedia “errore” come se il comandante avesse dimenticato nel diario di bordo le coordinate delle regole di navigazione marittima anche quelle di uomo visto la sua dignità si è spogliata a suon di brindisi e saluti – all’ingresso della Costa Concordia nel porto di Genova, che gli ha dato i natali, dimentica la tragedia immane, vergognosa, indicibile, per applaudire all’opera. Io passerei sotto costa le storie delle vittime, il dolore delle loro famiglie, per ricordare che l’Italia è cosa misera grazie ai tanti Schettino, pirati del saluto, ed ai tanti Renzi, parolieri di un’Italia che affonda.

costa porto genova

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus