Convegno “ La città che vogliamo va costruita insieme”

E’ da oltre un decennio che la Regione Puglia ha dato ai suoi Comuni gli strumenti legislativi e le direttive operative per la redazione del Piano Urbanistico del territorio (PUG).
Nardò, la città più grande per superficie e seconda per numero di abitanti della provincia di Lecce, ancora non si è dato questo importante strumento per cui il suo territorio, regolato solo da un vecchio PRG, è rimasto congelato. Tutte le iniziative, i progetti, gli investimenti che soggetti pubblici e privati hanno pensato di realizzare sul territorio di Nardò, comprese anche le coste, non si sono potute concretizzare a causa dell’indolenza e della disattenzione che le diverse amministrazione comunali che si sono succedute nel tempo hanno rivolto verso questo importante strumento di programmazione territoriale.
Il convegno del 24 si rivolge alla Città ed al territorio circostante e si propone di scuotere gli animi ma anche di sensibilizzare i cittadini e gli addetti ai lavori (tecnici, imprenditori, operatori economici,….) perché prendano coscienza dei danni economici e sociali che sono stati arrecati alla collettività dall’inconcludenza amministrativa del governo cittadino. Italia Unica che nel 2016 si propone di essere forza di governo della Città con questo incontro intende continuare nel suo programma di ascolto e di dibattito sui problemi che più gravano i cittadini, già avviato prima dell’estate, e realizzare un’azione di informazione su quelli che saranno i contenuti del suo programma amministrativo.
20 settembre 2015
Gregorio Dell’Anna

nardo-manifesto

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *