Calda accoglienza e grande partecipazione per il press tour “Alle radici della bellezza e della cultura. Una Piccola patria”, organizzato da Agrifeudi in Salento e che dal 29 gennaio al 1 febbraio ha coinvolto 16 giornalisti e travel bloggers provenienti da tutto il mondo.

In attesa di scoprire dalle loro parole

ciò che hanno portato via negli occhi e

nel cuore, vi raccontiamo le emozioni

condivise durante il press tour organizzato

in Salento da Agrifeudi sottoforma di

commedia in tre atti dal titolo “Alle

radici della bellezza e della cultura.

Una Piccola patria”, che dal 29 gennaio

al 1 febbraio ha coinvolto 16 giornalisti e

travel bloggers provenienti dall’Australia,

dal Canada, dagli Stati Uniti, dalla Spagna,

dall’Olanda, dal Belgio, dalla Germania,

dalla Svezia.

Agrifeudi ha infatti proposto a un contesto

internazionale il suo innovativo format

d’offerta turistica “partecipata”, un format

che sin da subito Am apuliamagazine ha

riconosciuto intrigante e vincente,

accettando con entusiasmo di far parte

della “squadra” in qualità di ufficio stampa,

segreteria organizzativa e referente per i

contatti con i giornalisti e i travel bloggers

stranieri. E i risultati non si sono fatti

attendere…

Il viaggio esperienziale è stato ricchissimo

di emozioni per tutti anche se poi ognuno

estrapolerà da questa esperienza di turismo

in 3D, vissuta da “rootista” piuttosto che

da semplice turista, una sua versione. Ma

qui noi possiamo anticipare che molti sono

stati catturati dall’impeto delle onde del

mare d’inverno a Tricase Porto, moltissimi sono

stati entusiasti di essere stati coinvolti nei riti più

suggestivi della tradizione salentina: quello della

rinascita attraverso il passaggio nella pietra forata

nella chiesetta di San Vito a Calimera e quello del

controverso ballo della taranta a Galatina.

Tutti, nessuno escluso, hanno partecipato

attivamente, mettendoci impegno e passione,

alle lezioni di cucina, impastando pane e pucce e

cimentandosi nella realizzazione di orecchiette e

“minchiareddi”. Così come tutti, ma proprio tutti,

hanno apprezzato le specialità gastronomiche di

una terra ricca e generosa come il Salento. Che

ha fatto da meravigliosa quinta scenografica, con

i nove comuni della Grecìa Salentina e Galatina,

Otranto e Tricase, oltre allo stesso capoluogo

Lecce, a questo format turistico fortemente

innovativo con un approccio inedito al territorio,

alla scoperta delle radici più autentiche, secondo la

filosofia di viaggio “Rooting” propria di Agrifeudi,

che coinvolge non solo le eccellenze della zona, ma

anche le istituzioni pubbliche e gli operatori privati

in una sorta di vera e propria “rappresentazione

territoriale”.

E a tutti loro, da Pugliapromozione alla Provincia

di Lecce, dall’Unione dei Comuni della Grecìa

Salentina al Comitato Unpli Provincia di Lecce,

e ai Comuni di Martano, Calimera, Galatina,

Cutrofiano, Otranto, Lecce e Tricase e ai selezionati

operatori locali turistici e non, va un caldo

ringraziamento per aver sostenuto l’iniziativa di un

prodotto turistico nuovo e coinvolgente che rende

lo stesso viaggiatore protagonista del territorio che

man mano scopre, non solo spettatore ma attore

della rappresentazione, alla ricerca delle radici

locali, dei profumi, dei suoni, dei sapori e dei colori

che rendono unica una terra che viene raccontata in

tutte le sue diverse declinazioni.

Agrifeudi continuerà a proporre una serie di rooting

narrativi a partire dai prossimi giorni, puntando

sempre sui diversi temi quali cultura, benessere,

b, ma soprattutto sull’accoglienza del

territorio in un abbraccio caldo come la nostra terra

e che saluta con un Arrivederci e un invito a salire

sul palco e a vivere intensamente da cittadini di

qualche giorno tramite percorsi-eventi erogati da

operatori locali aperti tutto l’anno.

 

www.agrifeudi.it – www.agrifeudi.com

While waiting to find out from their words

what the participants took away in their

eyes and heart, we tell you the emotions

shared during the press tour organized

in Salento by Agrifeudi in the form of a

territorial comedy in three acts called “To

the roots of beauty and culture. A small

country”. From January 29th to February 1st

sixteen international journalists and travel

bloggers coming from Australia, Canada,

the United States, Spain, Netherlands,

Belgium, Germany and Sweden took part

to the event.

Agrifeudi proposed in those days its

innovative narrating format to the

international travel arena as part of its

“participated” offer, a model that Am

Apuliamagazine has immediately

recognized as intriguing and successful,

thus accepting with enthusiasm to be part

of the “team” in the role of press office,

organizational secretary and reference

contact for the international journalists

and travel bloggers. Results have soon

arrived…

The experiential journey was full of

excitement for everyone though each

single participant will extrapolate his/

her own version from that experience of

3D tourism, in which each of them was

a “rootist” rather than as a simple tourist.

Here we can already anticipate that many were

caught by the force of the waves in winter in

Tricase Porto, many were excited to be involved

in the rites of the most charming Salento tradition:

the rebirth through the hole in the rock in San

Vito’s Church in Calimera and the controversial

dance of the “tarantata” in Galatina.

Everyone, without any exception, actively

participated to the cooking classes, putting

commitment and passion while kneading bread and

pucce and making orecchiette and “minchiareddi”,

just like everyone appreciated the delicacies of a

rich and generous land like Salento. There, in

fact, the nine towns of Grecìa Salentina together

with other gems like Galatina, Otranto, Tricase

and Lecce, were the scenes for the territorial stage

hosting this innovative tourism format of territorial

development in search of authentic roots through

Agrifeudi’s philosophy of Rooting. That means

involving the highest quality goods and services

the territory has to offer. Public institutions and

private operators in the areas are also active part of

this true natural territorial theatre.

And to all of them, from Pugliapromozione

to the Province of Lecce, from the Union

of Municipalities of Grecìa Salentina to the

CommitteeUnpliProvince of Lecce, and the

Municipalities of Martano Calimera, Galatina,

Cutrofiano, Otranto, Tricase and Lecce we say

“Thanks!” for supporting this initiative of a new

and exciting tourism product that makes the

traveler an actor of the territory gradually feeling

part of it, not just a spectator but rather a citizen for

a few days in search of local roots, smells, sounds,

tastes and colors that make unique a land seen and

narrated from different perspectives.

Agrifeudi is now producing a series of new

narrative rooting emotional experiences that will

be offered already in the next few days, always

focusing on thematically different rooting topics,

such as art, culture, wellness and folklore in a

welcoming territory made of warm hugs like the

ones of our land that says Goodbye and sends

an invitation to get up from chairs and leave the

audience up on suitable stages in every territory

for every season year round.

 

www.agrifeudi.it – www.agrifeudi.com

agrifeudi_experience

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *