Calcio, serie D: Unicusano Fondi-Progreditur Marcianise 3-3, la cronaca

UNICUSANO FONDI (4-3-1-2): Coletta; Galasso Giannone Rinaldi 6 Pompei; Sterpone Tommaselli Ramceschi (20’ st Avallone); Tiscione (45’ st Cardillo); Iadaresta (15’ st Angelilli) Meloni. A disp.: Micci, Pepe, Antongiovanni, Evangelisti, Garofalo, Evangelista. All.: Pochesci.
PROGREDITUR MARCIANISE (4-3-3): Zeoli; Mangiapia Baratto Lagnena D’Apolito; Ciano (7’ st Lopetrone) Conte D’Anna; Sorrentino Sperandeo (21’ st Figliolia) Barone V. (31’ st Farriciello). A disp.: Barone M., Fossa, Rossetti, De Bernardo, Leone, Piscitelli. All.: Campana.
ARBITRO: Feliciani di Teramo.
MARCATORI: 3’ pt Tiscione (F), 13’ pt e 25’ st rig. Meloni (F), 8’ st Barone V. (M), 41’ st Farriciello (M), 44’ st Sorrentino (M).
NOTE: spettatori 250 circa. Espulso al 45’ st D’Apolito (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Sterpone (F), Pompei (F), Baratto (M), Conte (M), Rinaldi (F) . Rec.: pt 2’, st 5’.
FONDI – Pari show al ‘Purificato’: il Marcianise acciuffa il Fondi nel finale grazie ad una prova di carattere che rispecchia in pieno il ‘verbo’ di mister Campana. Squadra mai doma e che non molla mai e che coglie un bel punto contro una delle corazzate meglio attrezzate del girone. Partita spettacolare, coi gialloverdi protagonisti di un match superlativo: in due minuti, sotto di due reti, arrivano al 3-3 finale in tre minuti con una prestazione maiuscola. L’inizio è da ‘inferno dantesco’: due giri di lancette e Tiscione raccoglie una rimessa laterale facendo partire un sinistro che s’insacca nell’angolino basso sorprendendo Zeoli. Due minuti dopo traversone di Pompei dalla sinistra, la difesa ospite libera in affanno. Al 10’ rasoterra di Meloni dal limite, Zeoli la tocca quel tanto che basta per deviarla sul palo. Il raddoppio del Fondi è rimandato di soli tre minuti: su un pallone innocuo c’è una respinta corta della difesa gialloverde, sfera che arriva sui piedi dello stesso Meloni che al volo insacca senza problemi. Il Marcianise, però, ha la forza di reagire e al 18’ protesta per un gol annullato a D’Anna per fuorigioco segnalato dall’assistente dell’arbitro Feliciano, che aveva convalidato. Sorrentino sulla destra è imprendibile e salta avversari come birilli: cross al bacio per Barone che di testa spreca. Intorno alla mezzora azione prolungata del Fondi che sfiora il tris: prima Zeoli salva in mischia, poi D’Apolito ‘mura’ Galasso dopo un’uscita a vuoto del portiere. Nel finale occasionissime sia per Barone che salta secco Galasso ma conclude sul Coletta che per Sperandeo, il cui diagonale da buona posizione termina a lato. Nel recupero ci prova anche Baratto che impatta di testa un piazzato di Sorrentino senza però trovare la porta per questione di centimetri. Nella ripresa il Marcianise accorcia le distanze (minuto 8) con Barone che sottomisura raccoglie un ‘cioccolatino’ di Sorrentino. Al 25’ il terzo gol del Fondi: percussione di Avallone che si fa 40 metri palla al piede e viene atterrato in area da Baratto (giallo): rigore
trasformato da Meloni. Il Marcianise non molla: il neo entrato Farriciello calcia dal limite, Coletta non trattiene, la palla assume una traiettoria a ‘parabola’ finendo in fondo al sacco per la rete della speranza. Sorrentino, poi, al 44’ completa la rimonta con una punizione calibrata che finisce sotto l’incrocio regalando il pari ai suoi. Nei cinque minuti di recupero il Marcianise resiste in dieci contro undici per il doppio giallo a D’Apolito: Zeoli si fa trovare pronto su una insidiosa punizione di Galasso col risultato che non cambia fino al triplice fischio finale.
fondi-marcianiseSPOGLIATOIO
E’ un mister Campana felice quello che si gode un buon punto per l’esordio ufficiale sulla panchina del Marcianise: “Ci ho creduto fino all’ultimo, ho avuto la conferma che questa squadra non molla mai. Di fronte avevamo un club che fino a due giorni fa ‘rischiava’ di andare in Lega Pro e che ha allestito un attacco che da solo penso costi quanto la nostra intera rosa. Non mi è piaciuto il fatto che siamo entrati in campo timorosi. Dobbiamo migliorare, certo, ma per il momento ci teniamo questo punto guadagnato che arriva dopo una partita che alla luce di quanto visto in campo è assolutamente meritato”.
Achille Talarico
Uff. St. Progreditur Marcianise
6 settembre 015

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *