Calcio, Marcianise: la battaglia col Torrecuso finisce in parità

Di Achille Talarico, 7 febbraio 2016
PONTE – Il Marcianise pareggia col Torrecuso una partita combattuta che ha visto i gialloverdi andare in vantaggio nel primo tempo con Farriciello ed essere ripresi a nove minuti dal termine dal gol di Fazio. Nel finale di primo tempo espulsi prima Farriciello (con l’arbitro che vede un colpo proibito a Zerillo) e poi lo stesso Zerillo, reo secondo il direttore di gara di aver rifilato una testata a Lagnena. Mister Campana sceglie Lopetrone in mezzo al campo con Baratto e Conte, davanti Farriciello centravanti supportato da Sorrentino e Moccia sugli esterni. In porta c’è Zeoli, coppia di centrali Lagnena-Follera, capitan Ciano e Fossa i terzini. Farina, che ha Terracciano e Impagliazzo squalificati, schiera un inedito 3-4-1-2 con Felici dietro il tandem Pastore-Zerillo. In avvio ritmi subito alti: primo brivido al 21’ quando la difesa gialloverde perde palla consentendo la ripartenza al Torrecuso con Zerillo che s’invola verso la porta di Zeoli il quale è bravo a chiudergli lo specchio da distanza ravvicinata compiendo un’autentica prodezza. Poco prima della mezzora il vantaggio ospite: Ciano crossa, Farriciello lotta, vince un contrasto e con un tocco preciso fa secco Gravagnone. I sanniti accusano il colpo e provano a reagire ma Follera e Lagnena controllano bene. Al 43’ uno degli episodi chiave del match: l’arbitro fischia un fallo su Farriciello, ne nasce un parapiglia che si conclude con un inspiegabile rosso diretto all’attaccante del Marcianise (in precedenza già ammonito e pure diffidato) ed il giallo a Felici. Secondo D’Angelo di Ascoli Piceno avrebbe colpito Zerillo. La conseguente punizione di Sorrentino è parata dal portiere sannita. Nel recupero il fischietto marchigiano vede un altro gesto violento: protagonista sempre Zerillo, la vittima in questo caso è Lagnena e anche il giocatore rossoblù va anzitempo sotto la doccia. Nella ripresa Farina inserisce subito Brogna e Vitelli (fuori Langellotti e Di Lullo), Campana dopo 5’ mette Figliolia per Sorrentino. Al 10’ primo contropiede non orchestrato bene dagli ospiti: Moccia riesce comunque a calciare in porta, Gravagnone para. Intorno al quarto d’ora punizione potente di Ciano, l’estremo difensore ospite sventa il pericolo. Zeoli protagonista al 25’: prima smanaccia un tiro cross, poi è sicuro nella presa sul sinistro di Felici. Valoroso rileva Moccia, ma la sua partita durerà meno di venti minuti: al suo posto entrerà D’Apolito, di nuovo in campo dopo il lungo stop. Al 28’ bella manovra del Marcianise, la palla buona ce l’ha Valoroso che anziché calciare preferisce tentare l’assist consentendo il recupero alla difesa del Torrecuso. I padroni di casa attaccano, il Marcianise arretra e non sfrutta le potenziali ripartenze. Follera ci mette la gamba deviando in angolo il tiro a botta sicura di Felici, poi al 36’ ecco il pari sannita: Zeoli salva due volte, ma nulla può sul tap-in vincente di Fazio. Al 43’ l’ultima occasione della partita: Vitelli crossa, rovesciata da due passi di Picozzi e sfera che si perde di poco sul fondo. Nel recupero i gialloverdi tengono e al triplice fischio finale è 1-1, sesto risultato utile consecutivo del Marcianise, che nella prossima giornata ospiterà al ‘Progreditur’ la capolista Virtus Francavilla. Mister Campana, allontanato poco prima del termine, dovrà fare a meno di Lopetrone e Farriciello, entrambi squalificati.
Torrecuso-Progreditur  Marcianise 1-1
TORRECUSO: Gravagnone, Di Maio, Langellotti (1’ st Brogna), Di Lullo (1’ st Vitelli), Furno, Russo, Zerillo, Fazio, Pastore, Felici, Vesce (35’ st Picozzi). A disp.: Minichiello, Gianvito, Taddeo, Pirozzolo, Dragone, Rillo. All.: Farina.
  1. MARCIANISE: Zeoli, Ciano, Fossa, Lopetrone, Follera, Lagnena, Sorrentino (5’ st Figliolia), Baratto, Moccia (26’ st Valoroso, 44’ st D’Apolito), Conte, Farriciello. A disp.: Barone M., Rossetti, Palumbo, D’Anna, Santaniello, Barone V. All.: Campana
ARBITRO: D’Angelo di Ascoli Piceno. Assistenti Di Tomaso di Isernia e Picariello di Avellino.
MARCATORI: 29’ pt Farriciello (M), 36’ st Fazio (T).
NOTE: spettatori 100 circa. Al 46’ st allontanato l’allenatore del Marcianise Rosario Campana. Espulsi: al 43’ pt Farriciello (M) e al 46’ pt Zerillo (T) per condotta di gara violenta. Ammoniti: Lopetrone (M), Farriciello (M), Felici (T), Moccia (M), Zeoli (M), Di Maio (T). Rec.: 2’ pt, 4’ st.
SPOGLIATOI
Si gode il punto mister Campana, col Marcianise che mantiene l’imbattibilità nel 2016, in coincidenza con l’inizio del girone di ritorno. “Quando si muove la classifica i punti sono sempre guadagnati, specialmente in questo momento del campionato. E’ chiaro che c’è un po’ di amaro in bocca in quanto abbiamo preso gol a nove minuti della fine. Pensavo che potevamo portarla a casa. Alla base di quello che si è visto in campo,però, ritengo che sia un pareggio giusto. E’ stata una partita nervosa perché partita sentita: due squadre che non meritano questa classifica. Sulle due espulsioni credo che non ci fossero entrambe: sono state situazioni un po’ enfatizzate visto che ognuno cerca di portare acqua al suo mulino. Negli ultimi 20’ forse inconsciamente ci siamo abbassati un po’ anche perché il Torrecuso, visto che doveva recuperare, prendeva palla e la buttava sempre in area: di conseguenza ci siamo ritrovati a fare schermo davanti alla difesa e a cercare di ripartire. Se avessimo interpretato bene un paio di ripartenze potevamo pure vincerla, ma alla fine credo che il risultato sia giusto”.
Salvatore Moccia: “Abbiamo preso gol nel finale, peccato. Stavamo giocando anche bene. Nel secondo tempo abbiamo sprecato un paio di opportunità. Va bene così, ci prendiamo un punto su un campo difficile. Sono stracontento di stare al Marcianise, i miei compagni mi stanno aiutando e sono fiero di fare parte di questa squadra. Ogni singolo ragazzo ha un pregio, gli voglio veramente bene”.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *