Calcio, il Marcianise cade a Gallipoli: è il primo ko del 2016

Di Achille Talarico
18 aprile 2016
Gallipoli-Progreditur Marcianise 2-1
GALLIPOLI: Russo, Mauro, Difino, Portaccio A., Rizzo, Rosato, Iurato (32’st Della Rocca), Sansò, Buccarella (13’st Pirretti), Franzese, Luca. Adisp.: Polo, Negro, Casole, Villani, Carrozza, Fadl, Portaccio D. All.: Germano.
MARCIANISE: Zeoli, Ciano, D’Apolito, Conte, Follera, Lagnena, Sorrentino, Baratto (34′ st Lopetrone), Moccia, D’Anna (9’st Figliolia), Farriciello (21’st Barone V.). A disp.: Barone M., Rossetti, Palumbo, Fossa, Santaniello, Marullo. All.: Campana.
ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna.
MARCATORI: 13’pt Difino, 29’pt Portaccio A., 35’pt Sorrentino (M)
NOTE: Spetttaori: 200. Angoli 5 a 0 per il Marcianise. Ammoniti: Difino, Buccarella, Della Rocca, D’Apolito. Espulsi: Negro dalla panchina al 40’pt, 11’st Difino per doppia ammonizione; Barone V. al 38’st per gioco falloso. Recupero: 2’pt, 4’st.
 
GALLIPOLI – Il Marcianise perde contro il fanalino di coda Gallipoli e spreca un’occasione per abbandonare definitivamente la zona salvezza. Per i gialloverdi è il primo ko del girone di ritorno che coincide con l’inizio dell’anno nuovo. Prestazione poco brillante dei ragazzi di Campana che vanno subito sotto non riuscendo poi a riacciuffare un pari che non avrebbero poi demeritato: i padroni di casa tirano fuori energie insperate per conquistare i tre punti. Mister Campana conferma per 10/11 l’undici che domenica scorsa aveva battuto il Nardò: a centrocampo c’è D’Anna per Lopetrone. I giallorossi partono subito all’attacco e premono alla ricerca del gol del vantaggio che arriva al 13’ grazie ad un gran tiro dalla distanza di Difino che si insacca all’incrocio dei pali alla sinistra di Zeoli. Il Marcianise accusa il colpo e non riesce a reagire. Il raddoppio per i locali arriva poco prima della mezzora con Portaccio che sempre dalla distanza centra nuovamente l’angolino alto. I gialloverdi prendono coraggio e spingono nel tentativo di riaprire le sorti delmatch. Al 34’ segna Sorrentino, abile ad approfittare di una disattenzione della difesa salentina con una rovesciata da pochi metri che sorprende Russo. La ripresa vede un Marcianise più voglioso che chiude il Gallipoli nella propria metà campo ma la pressione è sterile e anche con l’uomo in meno i ragazzi di Germano si difendono con ordine. Difino viene espulso dopo 11′, parità numerica ristabilita per il rosso diretto a Barone, colpevole, secondo l’arbitro, di aver rifilato una manata a un avversario. Nel finale le occasioni per il pari ce l’hanno Figliolia e Sorrentino, ma il risultato non cambia.
MISTER CAMPANA “Una giornata storta, dispiace perché perdiamo l’imbattibilita. Questa sconfitta ci lascia l’amaro in bocca, il Gallipoli ha messo in campo una cattiveria agonistica senza precedenti. Abbiamo preso due gol –e ntrambi belli – dalla distanza, poi l’abbiamo riaperta con Sorrentino ed alla fine potevamo fare pure il 2-2, ma vuoi qualche rimpallo sfortunato, vuoi qualche parata del portiere e non ci siamo riusciti. Forse il pari sarebbe stato il risultato più giusto”.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *