CALCIO: DUE SCONFITTE PER IL SETTORE GIOVANILE DEL MARTINA

Prima sconfitta per la squadra degli Allievi Nazionali del Martina che cadono per 1-0  contro il Matera. Decisiva la rete di Cristillo al minuto 32 della ripresa.

Nel primo tempo parte bene il Martina che colpisce un palo con D’Aniello su azione di calcio d’angolo. Tutto questo accade al quindicesimo. Ironia della sorte nella ripresa, sempre dopo 15 minuti, Felicetti a tu per tu spreca davanti a Ranieri. Al 25’ ancora il Martina si rende pericoloso con Santoro che sempre a tu per tu con l’estremo di casa non riesce a concretizzare, decisiva la deviazione del portiere. Mezz’ora e Martina che grida quasi al gol: Verdicchio serve Zaffino, miracolosamente sulla linea il portiere Ranieri riesce a salvare la propria squadra. Passano due minuti e Cristillo, in mischia, trova il gol partita.

2mista martina

Amareggiato mister Alfredo Paradisi che così commenta il ko. “Sono quelle partite difficili da raccontare. Abbiamo giocato contro una squadra che ha qualcosa in meno di noi. Siamo stati superiori in larghi tratti del match, nonostante non fossimo in una delle migliori nostre giornate. Cinque palle gol nitide create, ma siamo stati poco cinici. Però sull’occasione avuta dagli avversari, questi hanno realizzato il gol decisivo. Facciamoci un’analisi di coscienza perché veniamo da 2 partite e un solo punto conquistato. È vero che abbiamo creato tantissimo fuori casa, ma abbiamo tanto da lavorare. Ci sono da rivedere delle cose, come la fase di non possesso, siamo andati in affanno nelle rare occasioni che gli avversari hanno creato, questo non solo nella gara di oggi, vedi domenica scorsa che avevamo il match in mano. E poi ci manca un po’ di cattiveria e di equilibrio: il Matera aveva la voglia di vincere, noi non siamo riusciti a metterla completamente in campo. Adesso rialziamoci e ripartiamo dalla gara di domenica prossima”.

mista martina

Questo, invece, il commento del responsabile del settore giovanile Piergiuseppe Sapio: “Non meritavamo la sconfitta ma alle volte servono questi stop per poter crescere. Il Matera ha messo più cattiveria che è stata decisiva per chiudere la gara a proprio favore. Siamo consapevoli di essere una buona squadra, non ci esaltavamo dopo le vittorie e non ci dobbiamo deprimere dopo le sconfitte. Al di la dei risultati che verranno, dobbiamo continuare a lavorare sui singoli e sul gruppo. Con la Paganese, domenica prossima, proveremo subito a riscattarci”.

13 OTTOBRE 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *