“IL BELLO DELL’ITALIA” DEL CORRIERE DELLA SERA RIPARTE DA BARI. APPUNTAMENTO IL 22 APRILE NELLO SPAZIO MURAT

Il Bello dell’Italia del “Corriere della Sera”, l’inchiesta che il quotidiano ha deciso di dedicare alle potenzialità del territorio italiano, riparte da Bari sabato 22 aprile. Con una giornata di cultura, spettacolo, laboratori e visite guidate in programma nello Spazio Murat. La tappa barese, che darà il via al road show in sei città italiane, si intitola “Export(are) bellezza”, prendendo spunto da una delle leve economiche più rilevanti del nostro Paese.
In questi anni la Puglia, come poche altre regioni italiane, ha imparato infatti a esportare cinema, musica, arte, cibo, stile di vita, un’immagine ben precisa che ogni anno (come spiegherà il direttore del “Corriere del Mezzogiorno”, Enzo d’Errico) vede arrivare milioni di turisti.
I lavori cominceranno alle 9.30 del mattino, quando, nello Spazio Murat, gli studenti del liceo artistico “De Nittis” di Bari discuteranno di arte contemporanea insieme a Massimo Torrigiani, direttore artistico del nascente Polo del Contemporaneo, e al critico d’arte Santa Nastro (Fondazione Pino Pascali) e assisteranno a una lectio di Domingo Milella, fotografo che si divide tra l’Italia e New York.
Al dibattito interverrà anche l’assessore alle Culture Silvio Maselli, che precisa: “Bari non è una cosa sola. Qui trovi servizi, infrastrutture, le opportunità più importanti della regione. Vogliamo valorizzare questa unicità: da Bari Vecchia, scrigno della nostra comune identità, alla zona industriale, ci sono mille sfumature che concorrono a fare di Bari un unicum nel Mezzogiorno”.
Arte, musica, cinema. E proprio al cinema è dedicato l’altro grande appuntamento: un incontro-intervista con Sergio Rubini, barese che è diventato uno degli attori e registi più importanti di oggi. Poi, dopo il saluto del direttore del “Corriere del Mezzogiorno” Enzo d’Errico e dei rappresentanti istituzionali, sul palco si alterneranno parole e musica: i suoni di Gabriele Panico, jazzista con la passione per l’elettronica, e le idee di prestigiosi esponenti del teatro – Massimo Biscardi, soprintendente della Fondazione Petruzzelli e teatri di Bari e Alberto Triola, direttore del Festival della Valle d’Itria -, del cinema – l’imprenditore Andrea Costantino -, della musica – Cesare Veronico di Puglia Sounds -. Ma anche economisti ed esperti di sistemi produttivi come Davide D’Amico, responsabile ufficio stampa FCA Mercato Italia, e Francesco Maldarizzi, imprenditore, perché il “modello Puglia” non è una faccenda territoriale, bensì nazionale.
Al valore dell’architettura e del patrimonio artistico pugliese è dedicato il video che offrirà uno sguardo inedito sul Barocco leccese mentre, dalle 15 alle 17 (grazie al Fai e alla sua capo delegazione Rossella Ressa), saranno aperti al pubblico due luoghi non facilmente visitabili: la Cripta della Chiesa di San Michele e Casa Piccinni (quest’ultima aprirà le sue porte in modo eccezionale per il Bello dell’Italia): per iscriversi, basta inviare una email a rossella-ressa@hotmail.com o a gigileonetti@gmail.com.
Dopo una colazione a base di prodotti tipici, nello Spazio Murat via al contenitore del pomeriggio, con personaggi della cultura – lo scrittore Mario Desiati che parlerà del legame tra la Puglia e l’Albania e Maria Laterza, la quale farà il punto sui romanzieri e il territorio – ma anche musicisti di rilievo, come Erica Mou, Renzo Rubino e i salentini Kalàascima. Tutti rigorosamente dal vivo.
Spazio anche per quella generazione di giovani innovatori che sono partiti dalla tradizione per inventare qualcosa di nuovo. È il caso di Lorenza Dadduzio di Cucina Mancina, un collettivo di food blogger che reinventano la cucina pugliese in chiave “sana” e moderna. Dadduzio terrà anche un laboratorio, in uno spazio esterno (prenotazioni al numero: 3208382210), rivolto a grandi e piccoli, un altro degli eventi satellite di questa giornata barese.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti fino a esaurimento posti. Una diretta video su “Corriere.it” seguirà alcuni momenti importanti della giornata.

 

Ufficio stampa comune di Bari

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *