BARI:“OPEN BARI”: TRE GIORNI DI EVENTI E ATTIVITÀ GRATUITE DENTRO E FUORI IL MUSEO CIVICO APRONO UN PERCORSO ALLA RISCOPERTA DELLA STORIA E DEL FASCINO DELLA BARI MEDIEVALE

Dal 18 al 20 novembre la città vecchia apre le porte sul suo passato medievale con “Open Bari”, tre giorni di eventi e attività gratuite volte a riscoprire la storia e il fascino della Bari di quell’epoca.
La manifestazione, promossa dal Comune di Bari – assessorato alle Culture e Marketing territoriale, è finanziata dal bando “InPuglia365”, la call dell’Agenzia regionale del Turismo destinata alle attività culturali con l’obiettivo di destagionalizzare il turismo in Puglia (POR Puglia FESR-FSE 2014-2020. Asse VI. Azione 6.8).

Open Bari intende ricostruire una testimonianza viva della storia barese, illustrandone alcuni momenti salienti attraverso installazioni multimediali, elementi scenografici, performance teatrali, visite guidate per la città e laboratori didattico-creativi per tutta la famiglia, che si svolgeranno all’interno del Museo civico e nei vicoli della città vecchia conducendo i partecipanti in un viaggio all’indietro nel tempo. Si tratta di un primo appuntamento dedicato alla riscoperta del Medioevo, un periodo a lungo trascurato ma fecondo di tracce e di testimonianze in particolare nella città vecchia, che avrà un seguito nel periodo natalizio.
Il racconto della città medievale in programma il prossimo weekend sarà curato dall’ATS che gestisce il Museo Civico, composta dal Consorzio Idria e dall’associazione ArTA, con il supporto dello sponsor tecnico ICITEC.net.
In giro per le vie e le piazze di Bari vecchia, l’associazione “I figuranti di San Nicola” inviterà i cittadini e i turisti a prendere parte agli eventi in programma nel Museo che, per l’occasione, si vestirà a festa con stendardi e bandiere esposti sulle facciate dell’immobile.
E poi ancora, la mostra “Bari XI sec.” di Luigi Spezzacatene con il nuovo allestimento, la musica diffusa, i video e le proiezioni fuori e dentro il museo, le performance della compagnia teatrale “Onirica” e i concerti di musica medievale a cura del gruppo “Dominae Ensamble” a ricreare l’atmosfera dell’ epoca.
“Questo progetto – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselli – rientra a pieno titolo tra le iniziative di promozione coordinata dei beni culturali cittadini attivate da questa amministrazione, che ha voluto valorizzare e restituire centralità al Museo Civico potenziandone il significato di “museo della città” e riconoscendogli a tal fine, oltre alla fondamentale funzione conservativa e documentaria, un ruolo più attivo e propositivo in un dialogo permanente con la città e i cittadini. Per questa ragione, a partire da domani e per tre giorni, il Museo civico sarà il cuore di una serie di attività che si svolgeranno all’interno dell’immobile e per le strade della città vecchia. Proprio in occasione di “Open Bari” sono state realizzate una nuova brochure del Museo e una mappa illustrata della città medievale che sarà disponibile anche negli IAT cittadini, mentre l’allestimento scenografico degli spazi resterà visibile per tutto il periodo delle festività natalizie. Sempre in vista di questo appuntamento è stato inoltre rinnovato l’allestimento del piano terra del Museo civico, dedicato proprio al periodo medievale, e sono stati acquistati alcuni supporti audiovisivi e tecnologici che resteranno nella disponibilità del Comune di Bari e del suo Museo che, grazie a PugliaPromozione, con la necessaria rotazione delle collezioni, viene reso sempre diverso, sempre più attrattivo per baresi e turisti. In questi tre giorni vivremo il fascino di un tempo remoto, il Medioevo, che ha segnato profondamente il tessuto urbanistico e architettonico della nostra città. Un periodo che intendiamo continuare ad esplorare, cui dedicheremo un nuovo appuntamento durante le festività natalizie affinché i baresi possano ricongiungersi con le radici della nostra comune storia”. 

open bari_programma

Di seguito, nel dettaglio, le attività in programma nel corso di “Open Bari”: 
Laboratori didattici/creativi. Il venerdì e il sabato mattina si svolgeranno i laboratori didattici incentrati sul periodo medievale che mirano, attraverso il gioco, a sensibilizzare i più piccoli ai valori del patrimonio culturale e storico. Per tali attività saranno coinvolte il venerdì mattina le scuole elementari Corridoni e Piccinni, e il sabato mattina i bambini della città attraverso una partecipazione individuale e gratuita. I laboratori individuati sono: la calligrafia e la miniatura per sensibilizzare i bambini alla creazione artistica del medioevo, e la realizzazione di stemmi nobiliari per approfondire la storia locale. I laboratori saranno tenuti da 5 operatori didattici in spazi debitamente allestiti. 
Visite guidate con intermezzi teatrali. A dare il via alle aperture straordinarie serali del 18 e 19 ci saranno le visite guidate che condurranno i partecipanti alla scoperta delle evidenze storiche artistiche principali presenti in città legate al Medioevo per mettere in connessione la storia con i luoghi. Durante il percorso vi saranno intermezzi teatrali che renderanno la scoperta della storia più suggestiva, ludica e coinvolgente. Le visite animate, condotte da guide turistiche abilitate e animate da 3 attori della compagnia teatrale “Onirica”, partiranno in modo scaglionato, alle ore 19 e alle 20 del venerdì e sabato, e alle ore 11 e alle 12 della domenica, per consentire una maggiore partecipazione di pubblico. 
Festa medievale. Il museo e i suoi dintorni si arricchiranno di elementi scenografici fisici e multimediali come pannelli, stendardi, decorazioni, musica diffusa e videoproiezioni. Gli allestimenti di stampo medievale, previsti per le aperture straordinarie del 18 e 19 novembre, dalle 18.00 alle 00.00, resteranno visibili per tutto il periodo natalizio. A rendere più suggestiva la scenografia 10 Figuranti di San Nicola e 4 attori passeggeranno per i vicoli del centro storico coinvolgendo i passanti, favorendo così l’immersione nella storia.Sul balcone del museo un attore in costume reciterà versi della tradizione invitando il pubblico a visitare la città medievale ricreata all’interno: al piano terra sarà possibile visitare la mostra “Bari XI sec” di costumi, fotografia e ricostruzione urbanistica riallestita per l’occasione. Nel cuore della serata, il viaggio nella storia sarà intensificato grazie alle performance in acustica di 3 musicisti specializzati in musica medievale del gruppo “Dominae Ensemble” e sarà possibile degustare prodotti tipici locali.
 Il programma e tutte le info di Open Bari sono disponibili su www.museocivicobari.it e sui canali social del Museo facebook (https://www.facebook.com/MuseoCivicoBari), twitter (https://twitter.com/MuseocivicoBari) e instagram (www.instagram.com/museocivicobari), oltre che sui canali istituzionali dell’Agenzia regionale del Turismo www.viaggiareinpuglia.it
Tutti gli eventi sono gratuiti e si svolgeranno secondo il programma in allegato. 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *