BARI: STASERA ALL’ABELIANO IL CONCERTO TRIBUTO DE “I MALTESI” A FABRIZIO DE ANDRÈ

Questa sera, alle ore 21.00, al Nuovo Teatro Abeliano, l’assessora Paola Romano assisterà al concerto che “I maltesi” dedicheranno a Fabrizio De Andrè a 17 anni esatti dalla sua scomparsa, avvenuta l’11 gennaio del 1999. Il ricavato della serata, che gode del sostegno dell’assessorato alle Politiche educative e giovanili, sarà devoluto in beneficenza per il progetto “Prima le mamme e i bambini” dell’ong MEDICI CON L’AFRICA CUAMM – sezione Bari.

Il progetto interessa gli ospedali di Chiulo (Angola), Wolisso (Etiopia), Aber (Uganda) e Tosamaganga (Tanzania) e i distretti di riferimento, con una tipologia di intervento innovativa che privilegia il rapporto attivo con le comunità locali, le autorità sanitarie pubbliche e i servizi privati non profit. Nell’arco dei cinque anni saranno assicurati dal progetto complessivamente oltre 125.000 parti assistiti, di cui 39.000 negli ospedali e 86.000 nei centri di salute governativi, una delle dimensioni fondamentale della sfida.

I MALTESI

L’idea di proporre un tributo a Fabrizio De André nasce per caso, anzi quasi per gioco, sicuramente per la smisurata passione che lega indistintamente tutti i componenti della band alla musica del grande cantautore genovese.

Indubbiamente, la straordinaria somiglianza della voce di Dario Di Stefano è il valore aggiunto per un ensemble che ripropone fedelmente gli arrangiamenti originali, nonché quelli (splendidi e molto ricercati) dell’ultimo tour di De André.

Il gruppo barese, nato a fine 2009, è attualmente composto oltre che dalla voce solista, da altri giovani musicisti pugliesi che al completo raggiungono i nove elementi. Vanta già quasi 200 concerti ed annovera importanti esibizioni nei più suggestivi luoghi della Puglia (della Campania, del Lazio, della Basilicata e della Sardegna, e poi Genova), riscontrando grande successo tra il pubblico.

MEDICI CON L’AFRICA CUAMM

Medici con l’Africa Cuamm è la prima organizzazione non governativa (ong) in campo sanitario riconosciuta in Italia.

Si spende per il rispetto del diritto umano fondamentale alla salute e per rendere l’accesso ai servizi sanitari disponibile a tutti, anche ai gruppi di popolazione che vivono nelle aree più isolate e marginali.

E’ nata nel 1950 con lo scopo di formare medici per i paesi in via di sviluppo con il nome Cuamm (Collegio universitario aspiranti e medici missionari), negli anni ha scelto di operare particolarmente nel continente africano, da cui il nome Medici con l’Africa.

Oggi è presente in 7 paesi dell’Africa a sud del Sahara, in Angola, Etiopia, Mozambico, Sud Sudan, Tanzania, Uganda e Sierra Leone, dove 157 operatori, tra personale nazionale e internazionale, nel corso del 2012 sono stati impegnati in 33 progetti di cooperazione principali e un centinaio di micro-realizzazioni di supporto.

Ufficio Stampa Comune di Bari

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *