BARI: AFFIDATI IN CONCESSIONE GLI SPAZI DEL LASCITO GAROFALO

Oggi è stata affidata in concessione la struttura denominata Lascito Garofalo a Palese. A conclusione del procedimento a cura della ripartizione Patrimonio, sono stati individuati due soggetti per la gestione delle due unità distinte posizionate al piano terra, dove saranno avviate una serie di attività a servizio dei cittadini che frequentano lo spazio pubblico . Si tratta di Alfonso Florio e dell’associazione di volontariato “Telefono d’Argento”: il primo gestirà il locale più piccolo, di circa 60 metri quadri, che sarà adibito a caffetteria con annessi servizi igienici e gazebo esterno, mentre la onlus si occuperà della gestione dello spazio più ampio, composto da due locali di circa 130 metri quadri, all’interno del quale sorgeranno una sala multimediale e una sala lettura e saranno organizzate attività sportive e rivolte alle persone anziane. Inoltre, a seguito della volontà espressa dai residenti attraverso una petizione firmata da circa 600 cittadini, in una delle due sale sarà ospitato un museo in memoria del fotografo palesino Franco Fiorentino.

La concessione degli spazi avrà una durata di 6 anni a partire dalla consegna degli immobili.

Nella programmazione complessiva di riqualificazione degli immobili che interessa tutti i beni di proprietà comunale – commenta il vicesindaco e assessore al Patrimonio Vincenzo Brandi – questo affidamento ha un valore particolare perché risponde finalmente a una specifica richiesta dei residenti, che da diversi anni attendono la rinascita di Lascito Garofalo, uno spazio pubblico bellissimo che potrà così tornare nella piena disponibilità dei cittadini. Siamo molto soddisfatti perché, in meno di un anno e mezzo, siamo riusciti prima di tutto a restituire il giardino alla cittadinanza, poi a ristrutturare gli spazi interni dell’immobile e ad affidare la gestione delle attività. I nuovi servizi partiranno subito dopo il ripristino e il conseguente allestimento dei locali. Mi auguro che il Lascito Garofalo diventi uno dei centri pulsanti della vita sociale del quartiere, aperto a tutti, in particolare ai bambini, agli anziani e alle famiglie. Oltre all’affidamento dei locali saranno gestiti anche il campo polifunzionale e il campetto di bocce. Il primo sarà nella disponibilità del Municipio, della parrocchia di San Michele e, nelle ore mattutine, della scuola Duca d’Aosta. Il campetto di bocce sarà invece gestito dall’associazione assegnataria che darà priorità di utilizzo al municipio e alla parrocchia. Voglio ringraziare il presidente del Municipio Gianni Moretti e i consiglieri comunali e municipali del territorio per aver collaborato attivamento al raggiungimento di questo obiettivo”.

9 Marzo 2016

Ufficio Stampa Comune di Bari

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *