BANDA LARGA: AL VIA IL PIANO DEL GOVERNO

Nel Consiglio dei Ministri , il Governo Renzi ha deciso di sbloccare le prime risorse per il piano banda ultralarga: sul piatto subito 2,2 miliardi per interventi cantierabili in 6800 comuni da qui al 2020 nelle cosiddette aree bianche, quelle cioè a fallimento di mercato, dove l’operatore privato, senza incentivi, non avrebbe convenienza a investire.
«È una autentica novità per il nostro paese», ha dichiarato il premier Renzi che annuncia: «Nell’autunno partiranno i primi interventi, l’obiettivo è la copertura totale del Paese».
Il piano – ricorda Renzi – «vale 12 miliardi, 5 privati, 7 pubblici», e questi 2,2 miliardi appena sbloccati rappresentano «il primo assegno»: «Per gli operatori di telefonia – conclude Renzi – non c’è altro che mettersi in gioco».
L’Italia, è bene ricordarlo, è anche in questo settore maglia nera in Europa: nessun altro paese in Ue ha un livello di arretratezza nel settore della banda larga come il nostro.
7 agosto 2015
fonte: Cgia Mestre

nella foto Matteo  Renzi

renzi

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus