Arrestato topo d’appartamento dopo un rocambolesco inseguimento

Lecce, 26 maggio 2016
Alle ore 01.25 di questa notte una volante è stata inviata in  via Salerni dove era stato segnalato un furto in atto.
I poliziotti giunti sul posto accedevano ad una villetta chiusa da una recinzione e due cancelli il cui proprietario preoccupato e spaventato ha raccontato agli agenti di aver prima sentito il cane abbaiare insistentemente , poi, per evitare che desse fastidio ai vicini si è alzato e lo ha portato in casa, in una stanza dove vi è una porta a vetri che da nel giardino. A quel punto, il proprietario ha notato dietro ai vetri la figura di un uomo. Spaventato,  dietro la porta gli ha urlato di andarsene, telefonando subito alla Polizia
Gli agenti intervenuti hanno perlustrato il giardino ed una scala che porta al terrazzo e proprio lì si avvedevano della presenza del ladro , De Matteis Michele leccese del’88, persona a loro nota perché sorvegliato speciale.

DE MATTEIS (1)

Il giovane, vistosi scoperto,  dapprima ha tentato di impedire agli operatori di raggiungerlo sul solaio, scalciando contro di loro per impedirgli di arrampicarsi sulla tettoia, successivamente il DE MATTEIS, quando ormai si rendeva conto di non potersi sottrarre alla cattura, in quanto raggiunto in quel momento anche da  un altro agente,  poneva una violenta resistenza fisica nei confronti di quest’ultimo e, tentando nuovamente la fuga, si lanciava dalla tettoia su altra tettoia posta a circa 3-4 metri sottostanti trascinando con uno degli agenti intervenuti che in quel momento tentava di fermarlo nel suo intento. Nello stesso frangente anche un altro poliziotto veniva spintonato nel salto del fuggitivo, evento che faceva perdere l’equilibrio a quest’ultimo facendolo precipitare per alcuni metri e causando allo stesso forti dolori al ginocchio sinistro.
Il tentativo di sottrarsi alla fuga del DE MATTEIS proseguiva ed egli oltrepassava una proprietà limitrofa, via via scavalcando ogni tipo di muro e recinzione gli si ponesse davanti. Nello stesso frangente gli operatori sul posto si ponevano al suo inseguimento appiedato che terminava dopo qualche minuto nella vicina via Giovanni Presta. In detto luogo il DE MATTEIS veniva rintracciato mentre tentava di celare la propria presenza nei pressi di alcuni cespugli di siepi, quindi una volta rintracciato  veniva fermato e tratto in arresto per tentato furto, resistenza aggravata e continuata, lesioni a pubblico ufficiale e inosservanza alla vigilanza speciale con obbligo di soggiorno. Al termine delle operazioni, due agenti risultavano feriti con prognosi rispettivamente di 10 e 7 giorni a seguito della caduta.

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *