ARRESTATO PER EVASIONE DALLA POLIZIA DOPO DUE DENUNCE PER EVASIONE IN UN MESE.

A seguito dei controlli intensificati in città a persone sospette, nel tardo pomeriggio di ieri una volante, in via Gentile, notava il noto pregiudicato Serafino Michele del’67 camminare a piedi guardandosi indietro con fare sospetto. I poliziotti decidevano di controllarlo, accertando che a suo carico vi era una misura restrittiva degli arresti domiciliari , si accertava inoltre che l’uomo nell’arco temporale di circa un mese aveva nuovamente commesso il reato di evasione.
In particolare il 10 ottobre il personale del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce a seguito di controlli effettuati proprio a persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari, si recava alle ore 9.45 presso il domicilio del Serafino, dove però risultava assente. In quell’occasione veniva denunciato in stato di libertà per evasione
In data 20 ottobre u.s. alle 17.10 un equipaggio della Volante intervenuto a seguito di richiesta di aiuto sulla linea di emergenza “113” della sorella dell’uomo con lui coabitante che nella circostanza denunciava agli operatori di Polizia l’ennesima violenza fisica subita da parte del fratello, gli stessi operatori di Polizia accertavano che il Serafino Michele non era in casa e ne diramavano le ricerche, finché solo alle  successive ore 21.15 il precitato rientrava a casa e veniva nuovamente denunciato per evasione.
Per quanto accertato, considerata la reiterata violazione alla sottoposizione degli arresti domiciliari, nonché la pericolosità dell’uomo, lo stesso veniva tratto in arresto per evasione.
24 ottobre  2015

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *