Amministrative 2016, Nardò: Italia Unica propone un nuovo modello di gestione degli uffici comunali

L’azione svolta  nel corso degli ultimi anni dalla macchina amministrativa  nel sistema socio-economico della Città, nonostante i numerosi processi di cambiamento in atto, non ha prodotto innovativi e qualificati risultati. I numerosi aspetti della gestione, quello organizzativo, il sistema contabile,  gli strumenti finanziari, il rapporto di lavoro con i dipendenti, il rapporto con i cittadini, sono rimasti cristallizzati e vincolati a vecchi modelli fino al punto da mettere l’Amministrazione Comunale nelle condizioni di non essere in grado di produrre miglioramenti, garantire l’equità economica e sociale, dare sostanza ai diritti formali, fornire risposte soddisfacenti alle diverse esigenze della collettività. Nel prossimo quinquennio noi intendiamo attivare un processo di cambiamento capace di realizzare un’azione pubblica non più strutturata sul conformismo procedurale ma in grado di operare in termini di efficacia e puntare al risultato, realizzando un salto di qualità attraverso l’attivazione di un processo gestionale il cui obiettivo principale dovrà essere quello di garantire la soddisfazione della collettività. Per realizzare tale processo di cambiamento saranno intraprese numerose iniziative come: la ricerca di una maggiore flessibilità attraverso l’introduzione di criteri di gestione simili a quelli delle aziende, la promozione delle competenze interne, l’adozione di nuove modalità di erogazione dei servizi di pubblica utilità(favorite dalla disponibilità delle tecnologie informatiche), l’introduzione di strumenti e sistemi evoluti di misurazione e valutazione dei risultati, l’introduzione di processi di competizione interna.
nardo' dal comune
A tal fine particolarmente importante sarà il ruolo che rivestirà l’Information and Comunication Technology (ICT) perché consentirà di gestire dinamicamente ed in tempo reale  l’innovazione gestionale  sia al proprio interno che nelle relazioni esterne e con i cittadini che potranno contare sia sulla costante apertura fisica degli uffici comunali che sull’accesso al servizio “Open Data”. Il nuovo modello di governance dovrà rispondere al principio della qualità nella soddisfazione dei bisogni della collettività, nella capacità di fare sistema tra poteri,funzioni formali ed azioni di governo della Città. Il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dell’azione della macchina amministrativa non passerà solo attraverso il processo di riorganizzazione delle strutture organizzative e delle procedure ma punterà anche sul recupero, la valorizzazione e la riqualificazione delle risorse umane esistenti e degli strumenti disponibili la cui azione  deve essere finalizzata al miglioramento dell’azione amministrativa ed al rapporto con la cittadinanza utente. Per il  raggiungimento degli obiettivi prefissati l’Amministrazione  rivolgerà particolare attenzione  sull’accrescimento della formazione professionale e della cultura organizzativa del personale, ormai urgente e di cui non si può fare a meno. Il nuovo modello organizzativo terrà conto di tre momenti significativi:
-la “costruzione” di uno schema organizzativo semplificato, con la sola definizione di più responsabilità di vertice, cui compete il compito dell’organizzazione del lavoro rispetto a precise linee di attività dettate dall’Organo di Governo della Città;
-il necessario recupero delle professionalità costruite sul campo, migliorandole attraverso appositi percorsi formativi e selettivi al fine di arricchire le strutture organizzative di nuovi profili ed energie più rispondenti alle nuove attività del Comune ed alla nuova filosofia del lavoro “per progetti ed obiettivi”;
-il ricorso all’esterno per dotarsi di nuove risorse umane dotate di specifiche competenze, fortemente professionalizzate e motivate, a copertura delle gravi vacanze esistenti.
Il nuovo modello organizzativo del Comune di Nardò sarà strutturato, in  5 Aree direzionali, organizzate, tenendo conto delle risorse umane esistenti,  in Dipartimenti, Settori, Servizi, Uffici. Le cinque aree saranno  chiamate ad attuare i programmi di sviluppo economico e sociale in conformità agli indirizzi politico-programmatici formulati dall’Amministrazione Comunale. La direzione delle aree sarà affidata  a professionisti esterni con provata esperienza manageriale il cui rapporto di lavoro sarà regolato da contratto a tempo. I risultati della gestione amministrativa saranno sottoposti al controllo di un Nucleo di Valutazione esterno che analizzerà anche processi e performance utilizzati per il raggiungimento degli obiettivi contenuti nei PEG. A tutto il personale sarà richiesto di osservare i principi di lealtà, correttezza, diligenza, impegno, imparzialità e trasparenza contenuti nel nuovo Codice Etico di comportamento dei dipendenti pubblici. 

20 marzo 2016

Italia Unica Nardò

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus