Politica, Lorenzo Siciliano: su Castellino basta propaganda

L’epilogo della quinta commissione consiliare della Regione Puglia tenutasi ieri ed avente ad oggetto la messa in sicurezza della discarica di castellino non è stato altro che un accumulo di buone intenzioni, lungamente annunciate dalla Regione Puglia e sistematicamente disattese. Oggi il nodo cruciale non è quello della gara a chi convoca per primo una conferenza dei servizi, una commissione o un consiglio monotematico, comunale o regionale che sia. Oggi questa Comunità pretende la messa in sicurezza di quel sito fortemente inquinato, attraverso un impegno concreto da parte della Regione. E ciò non è di certo emerso dalle parole dell’Assessore Santorsola che non ha specificato modi e soprattutto tempi in cui Castellino potrà vedere l’inizio della sua bonifica.
L’esplicita volontà da parte del Presidente Emiliano di voler stanziare le risorse utili alla definitiva chiusura dell’impianto di proprietà della mediterranea Castelnuovo 2 è l’unico atto credibile dopo anni di raggiri per la Città di Nardò. Tutto il resto non è altro che demagogia e becera propaganda elettorale che, francamente, destano pura indignazione per quello che è un argomento così importante e  nevralgico per la salute dei cittadini.
25 febbraio 2016
Lorenzo Siciliano

2 Comments

  1. Neretino 25 febbraio 2016   ore   19:08

    Io da cittadino neretino mi chiedo:
    Ma il signor Lorenzo Siciliano (figlio del consigliere provinciale Giovanni, per chi non lo sapesse) argomenti propri non riesce ad elaborarne? Rincorre solo argomentazioni altrui senza mai proporre nulla di suo. Prima di criticare l’operato degli altri si è mai chiesto cosa ha prodotto per Nardo’ l’opera politica di suo padre?
    Se non ci fosse stato il Movimento 5 Stelle nessuno ne avrebbe parlato.
    Un grossissimo grazie al Movimento 5 Stelle per tutto quello che fanno.

  2. Loredana 25 febbraio 2016   ore   19:41

    Concordo con quanto scritto dal signore di prima, gli uomini e le donne del movimento 5 stelle hanno dimostrato una incredibile coerenza. Hanno chiesto al sindaco e agli assessori un consiglio comunale monotematico e lo hanno negato, hanno portato vigilato, segnalato e tenuta alta l’attenzione e ora grazie al Cristian Casili hanno portato sui tavoli della Regione questa emergenza. Massima stima per quello che hanno fatto, se governeranno Nardò sono sicura che questa città rifiorira’.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *