AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO “UNISALENTO SUPERCORTI” IN 60 SECONDI L’UNIVERSITÀ DEL SALENTO DAL PUNTO DI VISTA DEGLI STUDENTI

Direzione artistica del regista Davide Barletti, patrocinio di “Apulia film commission” e due viaggi con ingresso per la Mostra del Cinema di Venezia per i vincitori: sono le novità della seconda edizione di “UniSalento Supercorti”, il premio che promuove la realizzazione di piccoli cortometraggi per raccontare in modo positivo, originale e inedito l’Università del Salento dal punto di vista della comunità dei suoi studenti universitari. C’è tempo fino al 16 marzo 2016.
«Anche quest’anno lo scopo del concorso è cogliere il senso e la direzione delle profonde trasformazioni che interessano il nostro Ateneo», dice il Rettore Vincenzo Zara, «sia in relazione al territorio in cui è inserito, sia in relazione alle differenti culture che l’attraversano nella sua dimensione internazionale. Questa, come altre recenti iniziative, vuole dare voce ai nostri studenti: chiediamo di raccontare l’Università del Salento dal loro punto di vista di protagonisti attivi della vita accademica».
Due i temi che potranno essere sviluppati: “UniSalento: vi racconto la mia Università” e “UniSalento: vi racconto il mio Corso”; in entrambi i casi si dovrà citare espressamente l’Università del Salento (e nel secondo caso anche il corso di laurea frequentato) e una o più delle parole chiave “ricerca”, “innovazione”, “scienza”, “studio”, “studenti”, “libri”, “tecnologia”, “territorio”, “mondo”, “integrazione”, “inclusione sociale”. I corti potranno essere girati sia all’interno delle sedi universitarie che all’esterno; i protagonisti del cortometraggio dovranno essere sia di genere maschile che femminile e di nazionalità sia italiana che non-italiana; i corti dovranno avere durata massima di 60 secondi, e potranno essere girati con qualsiasi mezzo di ripresa, compresi smartphone e tablet.
Per i primi classificati delle due sezioni, un viaggio con ingresso al prossimo Festival del Cinema di Venezia del valore di 700 euro; i corti secondi e terzi classificati riceveranno abbonamenti di ingresso presso cinema convenzionati. I corti saranno valutati da una commissione presieduta, appunto, dal regista Davide Barletti.
Il bando completo e le modalità di partecipazione collegandosi a www.studiarealecce.unisalento.it/supercorti
supercorti_ed2016
Davide Barletti ha diretto oltre 30 film, documentari e cortometraggi. I documentari “Shquiperia-Albania”, “I Fantasisti – Le vere storie del calcio Napoli” e il cortometraggio “Gli ultracorpi della porta accanto” si sono aggiudicati importanti riconoscimenti in numerosi Festival. Il lungometraggio “Italian Sud-Est” ha partecipato al 60° Festival di Arte Cinematografica di Venezia nella sezione “Nuovi Territori”. Recentemente il Festival Internazionale Nuovo Cinema Città di Pesaro ha dedicato una retrospettiva alla “Fluid Video Crew”, nucleo originario di “Fluid Produzioni srl”, la sua società di produzione. Del 2008 è il lungometraggio “Fine Pena Mai”, film di cui firma la regia e la sceneggiatura assieme a Lorenzo Conte. Dello stesso anno sono il documentario sulla mafia pugliese “Diario di uno Scuro”, coprodotto da Italia e Francia, e “Radio Egnatia”, documentario in concorso alla 26° edizione del Torino Film Festival ed evento speciale al Tirana International Film Festival e al Thessaloniki Documentary Festival. Come autore e regista, ha partecipato al progetto www.fromzero.tv, prima piattaforma web italiana per il documentario. Nel 2010 ha girato “Non c’era nessuna signora a quel tavolo”, film dedicato alla regista Cecilia Mangini. Nel 2011 con la produzione di RAI Storia ha diretto il documentario “Ritratto di Ettore Scola” e il reportage “Il debito della democrazia”, sulla crisi economica greca. Dal 2013 al 2015 è stato autore e regista delle tre serie tv “Artisti del Gusto” per National Geographic Channel. È in queste settimane nelle sale “Il paese dove gli alberi volano”, documentario ideato e diretto assieme a Jacopo Quadri: realizzato con il sostegno dell’Apulia Film Commission in collaborazione con Sky Arte e distribuito in Italia da Wanted Cinema, evento speciale nelle giornate degli Autori dell’ultimo Festival di Venezia, il film racconta i festeggiamenti per il 50°anniversario dell’Odin Teatret di Eugenio Barba durante il Festival di Holstebro.
Lecce, 17 febbraio 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *