Al via la campagna tesseramenti di Andare Oltre. Mellone: “ľantipolitica serve a lasciar governare i parrucconi”

Dal Salento Andare Oltre lancia la propria sfida alle ruspe e alle stelle!

Nessuna ossessione maniacale per il consenso fine a se stesso ed una crescita inarrestabile, fondata sull’ultrapolitica. Queste sono le due principali caratteristiche di Andare Oltre, il movimento rivoluzionario nato a Nardò, nel Salento, che nel giro di un anno è stato determinante nella vittoria elettorale delle tre maggiori città salentine (Lecce, Galatina e Nardò) e che sta crescendo rapidamente in tutto in Puglia.

All’antipolitica” ha dichiarato Pippi Mellone, il trentaduenne Sindaco di Nardò, che guida il movimento, “rispondiamo con l’ultrapolitica, col ritorno alla Politica, alla militanza come stile di vita! Destra e sinistra sono strumenti utili ai potenti per spaccare le comunità e l’antipolitica serve a lasciar governare i parrucconi“.

Una sfida lanciata alle stelle della politica da una affollata piazzetta del centro storico di Lecce, nella quale è stata celebrata la presentazione del Manifesto dell’Idea, il primo documento programmatico di Andare Oltre. Un documento in divenire, scritto in maniera semplice e diretta, sul modello dei manifesti politici di inizio ‘900, che rappresenta la prima pagina di una proposta politica, che si rivela orgogliosa della propria azione e del proprio pensiero, delle proprie radici di destra sociale, e che dimostra l’indifferenza ai sondaggi e ai trend politici: Andare Oltre apre fortemente ai nuovi italiani, agli immigrati regolari, alle nuove famiglie, in opposizione alla democrazia delle multinazionali e alla “politica che sbraita” senza risolvere i problemi e scaricandoli sulle nuove generazioni.

Noi – ha detto Mellone – rappresentiamo i cittadini, che sono molto più avanti di questa classe dirigente incapace di gestire il presente e immaginare il domani. Noi siamo una visione, un’onda che guarda e pensa alle prossime generazioni”.


Qui di seguito il
testo:

1. Andare Oltre è onda che si gonfia dal basso e travolge il vociare sterile della vecchia politica. Muta il pensiero in azione e ottiene il superamento della contrapposizione tra destra e sinistra, strumento dei potenti per spaccare le comunità.

2. Andare Oltre si fonda sulla solidarietà sociale, la difesa dell’ambiente e la salvaguardia degli animali, la difesa della cultura e delle produzioni Locali, l’innovazione e l’economia del riuso, il diritto alla mobilità alla rete alla connessione. Vuole la decarbonizzazione, l’abolizione del sistema delle discariche, la tutela delle acque, la riconversione degli impianti inquinanti, che ammazzano le popolazioni.

3. Andare Oltre è sentimento di Patria: fiaccola viva nel cuore di chi si sente italiano.

4. Andare Oltre riconosce come patria l’Italia in Europa. Crede nella democrazia, nell’Italia dei comuni e delle regioni, espressione della identità storica dei territori, sul modello culturale della Regione Salento.

5. Andare Oltre è sovranità della comunità sul proprio territorio, esercitata da tutti i cittadini senza distinzione di colore della pelle, orientamento sessuale, religione. La comunità protegge i territori dagli speculatori, aiuta i più deboli, difende i bambini, sostiene i lavoratori, le imprese, gli artigiani e gli agricoltori.

6. Andare Oltre ripudia il fascismo degli antifascisti. Considera inviolabile l’esercizio delle fondamentali libertà di pensiero, associazione e culto religioso. Le religioni non possono entrare in contrasto con le regole e le tradizioni della comunità.

7. Andare Oltre lotta per la giustizia sociale, per il diritto alla sicurezza e per la certezza della pena, per esercitare il diritto all’espulsione, immediata e certa, di chi contravviene alle regole della comunità ospitante.

8. Andare Oltre crede nel dialogo tra i popoli, nel turismo culturale come forma di crescita materiale e immateriale delle popolazioni, nel controllo delle migrazioni, che devono avvenire nel rispetto della dignità degli ospitanti e degli ospiti.

9. Andare Oltre protegge la famiglia, quale cellula fondante della struttura sociale e difende la necessità di scelte nette a tutela delle coppie di fatto e del diritto di ognuno a vivere secondo la propria natura. 

10. Andare Oltre investe nella potenza della militanza politica. Ripugna il concetto che ognuno valga uno. Supera il sistema delle quote rosa ed esalta forza intelligenza e capacità delle donne. Crede nella eccellenza, nella gioventù, nella preparazione sistematica della classe dirigente, nella capacità di scelta delle giovani generazioni, che devono essere chiamate al voto a partire dai 16 anni.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *