Abbandonati sacchetti di amianto sbriciolato nei pressi dell’entrata di Portoselavggio

Il drammatico e pericoloso ritrovamento nonostante sia in corso da qualche mese un’attività di lotta all’abbandono improprio di rifiuti da parte della Polizia Locale, attraverso un sistema di videosorveglianza mobile
Preoccupato allarme da parte dell’assessore alla cultura del Comune, Mino Natalizio che questa mattina si è imbattuto in un irresponsabile e preoccupante abbandono di sacchi di amianto vicino ai cassonetti situati all’ingresso principale di Portoselvaggio, quello vicino a Villa Tafuri .
” C’è chi festeggia l’approvazione del Ddl sugli Ecoreati abbandonando amianto nel Parco!” esordisce allarmato e incredulo per l’irresponsabile atto di inciviltà e di profonda e pericolosa ignoranza, l’assessore Natalizio.
“Ci risiamo, ancora un abbandono improprio di rifiuti in area Parco, stavolta però si tratta del famigerato amianto.
Un abbandono che avviene proprio nel giorno in cui finalmente viene approvato il Ddl sugli ecoreati, – .
“Infatti- continua – percorrendo strada Cucchiara, accanto al cassonetto dei rifiuti posizionato vicino all’ingresso del Parco di Portoselvaggio denominato “Villa Tafuri” e a quello successivo, procedendo verso Torre Uluzzo,) anonimi che deifinrei “animali “hanno scaricato numerosi sacchi contenenti amianto sbriciolato.
Questo, nonostante sia in corso da qualche mese un’attività di lotta all’abbandono improprio di rifiuti da parte della Polizia Locale, attraverso un sistema di videosorveglianza mobile che ha portato a contestare numerose sanzioni.
Eppure, oggi disfarsi dell’amianto, la cui pericolosità è nota a tutti, è molto semplice dal punto di vista burocratico e soprattutto molto più economico (0,65 € a Kg) rispetto a qualche anno fa, ma evidentemente c’è chi preferisce farlo smaltire a spese della collettività compiendo un illecito dal punto di vista normativo e un delitto contro l’Ambiente e il prossimo.
Speriamo solo- conclude l’assessore Natalizio – che l’autore sia stato abbastanza furbo da mettersi una mascherina mentre sbriciolava l’amianto per riporlo nei sacchi, perché se non lo ha fatto, respirando le micidiali cancerogene fibre di amianto (che come risaputo sono causa soprattutto di cancro al polmone), rischia davvero grosso ! “
21 maggio 2015

 

foto amianto 1

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *