A WINDSOR La personale di Giuseppe Ciracì verrà inaugurata domani alle 20 a Palazzo Vernazza

Venerdì 5 luglio, alle ore 20, a Palazzo Vernazza Castromediano di Lecce, verrà inaugurata A Windsor, la  personale di Giuseppe Ciracì, a cura di Martina Cavallarin e Massimo Guastella. Si tratta di una grande raccolta di opere a ciclo aperto incentrate sullo studio del tema anatomico. Le carte leonardesche di Windsor sono infatti, le fondamenta su cui Ciracì costruisce opere di sorprendenti intensità e novità.
L’evento è organizzato da CO61 Arte Contemporanea di Gianmichele Arrivo e ROSSOCONTEMPORANEO di Angelo Raffaele Villani. In mostra il catalogo di Giuseppe Ciracì, Opere, edito da Mario Congedo di Galatina, il n.4 della Collana Tasc Territorio, Arti Visive e Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Salento, con i testi di Massimo Guastella e Martina Cavallarin, che prenderanno parte alla serata.
Le carte leonardesche di Windsor sono infatti, le fondamenta su cui Ciracì costruisce opere di sorprendenti intensità e novità. Secondo Massimo Guastella, docente presso l’Università del Salento e critico d’arte, “Queste “pagine” attraggono per il denso viluppo visivo e concettuale che costituisce il percorso semantico e mentale verso cui è condotto lo sguardo del fruitore”. Così Giuseppe Ciracì sceglie Leonardo da Vinci, il massimo artefice di progetti che guardano al futuro, e “sentendosi epigono della tradizione, la prosegue e la modifica perpetuando la testimonianza del proprio tempo, consapevole che il confine è sempre più sottile”.
 L’analisi di Martina Cavallarin critica e curatrice, che segue da diversi anni l’evoluzione artistica di Ciracì, parte da un assunto: “l’arte possiede l’arma dell’Impertinenza: sfuggente, endemica e fisiologica, difficile e incatalogabile. l’Impertinenza è l’Opera d’Arte, e questa fa la differenza. Se la necessità di Ciracì – necessità in bilico tra iper-realismo e un concettualismo colto e ricercato – risiede nel riuscire a spostare l’inerzia della pittura tradizionale, la pratica sta godendo di evoluzione mentale e formale traducendosi in una condizione di partecipazione e di relazione oggettuale nella proposta di un impiego alternativo dello sguardo che deve funzionare, come in questo ciclo A Windsor, secondo una diversa autonomia e reinventata sotto-realtà”. Il metodo di Ciracì è rigoroso e minuzioso. Fatto di sovrapposizioni e sapienti assemblaggi, giochi di raffinati chiaroscuri in cui matita e pennello imprimono sulla carta potenti effetti tridimensionali. Al centro delle sue rappresentazioni abitano volti o squarci di corpi e tuttavia “l’immagine adoperata resta fuori da ogni memoria celebrativa, benché appartenente al suo mondo reale, alla sfera degli affetti e della partecipazione emotiva o quotidiana, e non si riduce mai a puro involucro”.
 Diversi linguaggi sensoriali si mescoleranno per dare corpo ad un evento che è arte e vita insieme. L’exhibition infatti sarà accompagnata ed impreziosita dalla degustazione dei pregiati vini delle Cantine Menhir Salento, nati dal connubio tra passione e progresso e dalle note flautate del quartetto Mediterraneo composto da Marco Delisi, Carmela Rita Guarino, Marilisa Maselli e Gabriele Guerrieri, un gruppo di recente formazione che armonizza al suo interno elementi di grande energia e talento.
In mostra il catalogo di Giuseppe Ciracì, Opere, edito da Mario Congedo di Galatina, il n.4 della Collana Tasc Territorio, Arti Visive e Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università del Salento, con i testi di Massimo Guastella e Martina Cavallarin, che prenderanno parte alla serata.
Con il patrocinio del Comune di Lecce, Provincia e Regione Puglia, l’evento concorre alla candidatura di Lecce città della Cultura 2019. In collaborazione con Laboratorio TASC dipartimento di Beni Culturali Università del Salento, CRACC Srl spin-offf Università del Salento e Scatolabianca Milano, media partner della serata InOnda Webtv.
L’evento è stato reso possibile grazie al supporto di ProMedicare, azienda impegnata da anni nella ricerca in ambito anatomico, che ha creduto nell’importanza culturale ed artistica dell’iniziativa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus